La fine del mondo e il paese delle meraviglie – Murakami Haruki

“E fu così che sprecai intensamente, su una squallida sedia di alluminio di una lavanderia a gettoni, parte delle ultime, preziose ore che mi restavano da vivere. Il mio orologio segnava le dodici e diciassette”

In una piccola e spettrale città, che mura insormontabili separano dal resto del mondo, gli abitanti, privi di ombra e di sentimenti, vivono al riparo da qualunque emozione. Un nuovo arrivato ha il compito di leggere i vecchi sogni nel teschio degli unicorni, i soli animali del luogo, cogliendo frammenti di memorie e di un’altra vita o dimensione. Parallelamente, in una Tōkyō futuribile e disumana, un uomo viene coinvolto da uno scienziato, geniale ma sconsiderato, in un esperimento a rischio della vita che lo porterà a calarsi nei sottosuoli della città, in lugubri voragini animate da creature mostruose e maligne, metafore delle paure che agitano le coscienze. Proprio nel buio fitto della mente si troverà la soluzione che lega i personaggi dei due mondi, in realtà l’uno il riflesso dell’altro. Sarà possibile lo scambio tra le due dimensioni, o il viaggio sarà senza ritorno?

“La fine del mondo e il paese della meraviglie” è un romanzo a metà tra il romanzo realistico ed il fantasy, atmosfere oniriche, personaggi al limite del paradossale, strani paesi e creature bizzarre.
Se non ci fossero non sarebbe Murakami.

La storia corre su due binari e su due mondi paralleli che lentamente si avvicinano. Il primo mondo è “Il paese delle meraviglie” in cui il protagonista, senza alcun nome, vive. Egli lavora per una grande organizzazione che si occupa di protezione di dati, preziosi e sensibili.

Il secondo binario è invece “La fine del mondo” che coincide con una città cinta da una muraglia invalicabile in cui il secondo protagonista (senza nome) si trova, non ricordandosi come ci sia effettivamente arrivato. Lentamente scopre come funziona la vita in quella strana e perfetta città, conosce personaggi: il Guardiano, il Colonnello in pensione, la bibliotecaria senza cuore, animali monocorno di cui deve leggere i teschi, e  viene privato della sua ombra che funge da scatola dei ricordi, il protagonista infatti non ha alcuna memoria del mondo da cui viene e solo alla fine conoscerà se stesso.

Murakami lascia al lettore la possibilità di attribuire significati personali, non fornisce una chiave di lettura univoca.

l’importante, quando ci si avvicina a questo scrittore è aprire la mente e aspettarsi di tutto, abbandonare qualsiasi aspettativa e lasciare che le parole ci trasportino all’interno dei mondi descritti…

Raffaela

,

Isola del cinema 2017

17 giugno – 3 settembre: 
 
In programma il cinema italiano presentato al pubblico alla presenza di nomi prestigiosi come quello di Marco Bellocchio e Micaela Ramazzotti, Roberto Faenza, Paolo Virzì, Alex Infascelli, Ivano De Matteo, per citarne alcuni; attesi molti altri protagonisti dei Ciak d’Italia. Si rinnova l’appuntamento con i film selezionati per il Premio Groupama Opera Prima e Seconda. Fra i titoli di questa edizione Il permesso – 48 ore fuori di Claudio Amendola, In guerra per amore di Pif, Il padre d’Italia di Fabio Mollo, La ragazza del mondo di Marco Danieli, Smetto quando voglio – Masterclass di Sidney Sibilia, Moglie e marito di Simone Godano, Cuori Puri di Roberto de Paolis.
 
Spazio al cinema di autore e di Arte spesso assente dai grandi circuiti, Pellicole anche in lingua originale, il Nuovo Cinema Italiano, tributi, rassegne, documentari.
 
Una parte sostanziale della programmazione de L’Isola del Cinema è quella che va ad osservare i suggerimenti e le proposte che vengono da fuori Italia.
 
Lo fa soprattutto con Isola Mondo, momento storico dedicato a presentare, in collaborazione con Ambasciate e Istituti di Cultura le proposte più interessanti ed indipendenti dei paesi ospitati.
 
 
 
 
Quest’anno il festival avrà come filo conduttore i Paesi dell’Est del mondo: un ideale viaggio a ritroso che partendo dall’Australia attraversa l’Oriente per giungere ai vicini paesi balcanici, passando per il Giappone, Cina, Corea del Sud, Israele, portando sull’isola tre grandi anteprime:
Goldstone di Ivan Sean, 2016 Australia (Anteprima Nazionale V.0, sott. ita)
Operation Chromite di John H. Lee , 2016 Corea (Anteprima Nazionale)
The 90 Minutes War di Eyal Halfon, 2016 Israele Germania (Anteprima Nazionale V.0 sott ita)
 
L’European Women Filmmaker, giunto alla sua terza edizione, getterà la luce sulla cinematografia al femminile che, quest’anno, sarà dedicato alle cineaste tedesche.
 
Largo spazio ai documentari (Fuoco sul Reale), un genere che ha ottenuto grande dinamicità e potere espressivo grazie anche alle evoluzioni narrative e alla ritrovata libertà espressiva del mezzo. Sempre più l’universo del documentario riesce a raccontare la realtà con una forza comunicativa accessibile a tutti.
 
Novità assoluta è il Progetto dedicato al Cinema immersivo, il primo festival in Italia dedicato alla Realtà Virtuale a 360^, si inaugura con No Borders di Haider Rashid, alla presenza del Produttore e del Cast. Vincitore del Premio MigrArti sarà visibile con un visore che consente al pubblico di entrare nel documentario non come spettatori ma come persone che prendono parte al mondo dei migranti. Realizzatocon la partecipazione dell’attore Elio Germano.
 
Roma, Città Creativa: la città è creativa se e quando diventa centro di diffusione di proposte culturali e se viene data ai cittadini la possibilità di interagire con esse. Da qui il Concorso di Cortometraggi Mamma Roma e i suoi Quartieri (VI edizione), rivolto ai giovani appassionati di cinema che vogliono avvicinarsi al mondo dell’audiovisivo con la regia di un cortometraggio che abbia come tema centrale i quartieri di Roma. A disposizione 1000 euro per il corto vincitore.
 
Con il progetto I Municipi sull’Isola Tiberina, si proverà a meglio conoscere e valorizzare le diverse espressioni artistiche e culturali presenti sul territorio; i Municipi saranno protagonisti, per una sera, sull’Isola Tiberina con uno spazio dove presentare idee, progetti, performance, spazi culturali, case history, che abbiano come tema la cultura e la creatività.   

Torna Cinema e Libri con una stagione fitta di libri e di ospiti per la Direzione Artistica di Giovanni Fabiano. Così come torna l’angolo dedicato a L’Isola dei poeti con i reading di poesie a cura di Roberto Piperno, Francesca Farina ed Agostino Raff.
 
Due le mostre realizzate quest’anno sull’Isola Tiberina. La prima dedicata ai Luoghi di Roma nel Cinema. La seconda sul magico rapporto tra grande schermo e arte culinaria, Cinema e Cibo.
 
Come ogni anno sarà aperta una finestra sulla Lucania con alcune delle migliori proposte della Lucana Film Commission: il 6 luglio sarà così dedicato a presentare, assieme ai suoi protagonisti, Sorelle, la fiction per la regia di Cinzia Th. Torrini interamente girata a Matera. Mentre l’11 sarà presentato il docufilm Urli e risvegli di Nicola Ragone con un concerto di Eugenio Bennato che ha curato la colonna sonora di questo film.
 
Fra gli eventi speciali anche Raffaello –  Il Principe delle Arti, un progetto di Sky, Musei Vaticani e Nexo Film: un film d’arte per il cinema che verrà presentato il 31 luglio alla presenza di Cosetta Lagani (che ha firmato progetto e Direzione Artistica), Francesco Frigeri (scenografo) ed Enrico Lo Verso (che nel film interpreta Giovanni Santi, pittore e padre di Raffaello).
 Tanto e molto altro in questa lunga estate romana.

 

The Sun’s Smile

Raffaela Anastasio

,

Summertime 2017 – Casa del Jazz

Arriva Summertime 2017, la rassegna estiva di concerti all’aperto nel
parco della Casa del Jazz.

Il calendario con tutte le date

https://www.casajazz.it/eventi/summertime-2017

Casa del Jazz

Viale di Porta Ardeatina, 55 00153 Roma

Contatti

https://www.casajazz.it/pagine/info-e-orari-000

Sito ufficiale

https://www.casajazz.it/

 

The Sun’s Smile

 Raffaela Anastasio