Articoli

AUDIZIONI – SINDORME DA WEB – DEAD LINE 10 MAGGIO 2021

TEATRO OSCAR DANZATEATRO
AUDIZIONE PER NUOVA PRODUZIONE
“SINDROME DA WEB”
SPETTACOLO DI DANZA E ATTUALITA’
REGIA E COREOGRAFIA: TONY LOFARO
AUDIZIONE SABATO 15 MAGGIO 2021 *
presso Teatro Oscar DanzaTeatro, Via Lattanzio 60/B Milano
SI CERCANO 8 DANZATORI (uomini e donne)
si richiede buona base classica, forte tecnica moderna, versatilità negli stili.
Disponibilità fra giugno ed Inizio luglio, prove a Milano e Première, date nella stagione teatrale 2021/2022.

 

E’ obbligatorio prenotarsi entro Lunedì 10 Maggio all’indirizzo email:
audizione@teatrooscardanzateatro.it
inviando:
– 2 FOTOGRAFIE (1 primo piano ed una figura intera);
– CURRICULUM VITAE aggiornato;
– 1 VIDEO DANZA (SELF-TAPE) della durata massima di 2 minuti, coreografia modern a piacere.
Verranno convocati per il giorno 15 Maggio solamente i candidati ritenuti idonei.

 

Tutte le info per partecipare www.musical.it

https://www.musical.it/wp-content/uploads/2021/04/sindromedaweb2021.pdf

 

The Sun’s Smile

AUDIZIONI – WORKSHOP – NASCONDINO – DEAD LINE 9 MAGGIO-2021

BANDO DI AUDIZIONE
PER DUE ATTORI ADOLESCENTI
PER IL WORKSHOP
finalizzato alla formazione del cast dello spettacolo teatrale pedagogico
NASCONDINO
di Tobia Rossi
Colonna sonora di Eleonora Beddini
Regia di Fabio Marchisio
una produzione “i perFORMErs – produzioni artistiche”
in collaborazione con l’Associazione Montessori Brescia

 

IL PROGETTO
TEATRALE
Nascondino, inedito in Italia, è uno spettacolo ad alto contenuto formativo e
pedagogico che nasce dalla sinergia dell’Associazione Montessori Brescia
e dal’Associazione culturale “i perFORMErs – produzioni artistiche” con
l’obiettivo di diffondere in tutta Italia l’attenzione, la sensibilizzazione e il
dibattito pedagogico intorno a temi legati allo spettacolo.
Nascondino è una storia attuale, una favola nera di due adolescenti e del
loro desiderio di fuga, di amore e anche di rivalsa.
Un viaggio alla scoperta del mondo emotivo degli adolescenti, del rapporto
che intrattengono con il loro corpo, con la scuola, con il sesso e con il
contesto sociale in cui vivono. Il progetto prevede, oltre allo spettacolo, un
momento di dibattito con il supporto di un pedagogista e degli attori (due
ragazzi di 15/16 anni) che interpreteranno la storia. I destinatari del progetto
sono soprattutto gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo
grado, rendendo lo spettacolo non solo un momento artistico ma anche
occasione di incontro e di cultura, di scambio e di condivisione.
La particolarità dello spettacolo sarà la presenza in scena di soli due
attori adolescenti.
2 ATTORI
ADOLESCENTI
Per la messinscena dello spettacolo “Nascondino” previsto per la stagione
2021/2022, si ricercano n. 2 attori adolescenti maschi, di età scenica e
anagrafica tra i 14 e i 16 anni per i ruoli di Gio e Mirko.
La modalità di selezione avverrà prima online e successivamente attraverso
un workshop formativo gratuito e sarà un’occasione unica per i candidati di
confrontarsi e lavorare sul testo direttamente con l’autore, il regista e il team
creativo dello spettacolo.
I RUOLI Gio: Introverso, ombroso, lunare, timido, dotato di uno sconfinato mondo
interiore. Sensibile, fantasioso, creativo ma anche scaltro, seduttivo,
manipolatorio. Capace di appassionarsi ai dettagli delle persone e della
natura e in grado di creare storie folli e assurde a partire dal suo sguardo
introspettivo, spietato e sagace.
Mirko: Da qualche parte a metà strada tra i “fighi” della scuola e gli “sfigati”.
Curioso, socievole, energico, pragmatico. Dietro un atteggiamento spavaldo
e sfrontato nasconde la fragilità di un ragazzo alla ricerca di sé stesso e del
proprio posto nel mondo.

 

Tutte le info utili    www.musical.it

https://www.musical.it/wp-content/uploads/2021/03/nascondino2021.pdf

 

The Sun’s Smile

 

 

 

AUDIZIONI -A RIVEDER LE STELLE – DEAD LINE 12 APRILE 2021

VISIONNAIRE
“A RIVEDER LE STELLE”
BANDO DI AUDIZIONE PER DANZATORI
VISIONNAIRE .

Performing Arts Experience, in occasione del prossimo inedito
spettacolo detto “A Riveder Le Stelle” – scritto e diretto da Simone Ranieri, per le
coreografie di Davide Attuati ed Anna Kolesarova – in scena nella stagione estiva
2021,
SELEZIONA PER LA SEZIONE CORPO DI BALLO
 – Ballerini e ballerine di danze urbane con una spiccata propensione ai linguaggi
contaminati e fusion (contemporaneo, hip hop, breakdance, contaminazione, street
jazz)
 – Danzatori e danzatrici neoclassici e modern
Sono richieste forti capacità di improvvisazione: oltre alle composizioni coreografiche
parte del lavoro sarà destinato alle singole capacità e skills del danzatore (mettendo
così in risalto l’intuito e la sensibilità dei ballerini che andranno a comporre
l’organico).
Sono doti preferenziali: grande presenza scenica, abilità drammatiche ed artisticità.
Ampio interesse nel provare nuove possibilità espressive (i danzatori interagiranno
anche con le altre sezioni performative dello spettacolo quali acrobatica e physical
theatre)
Le prove dello spettacolo si terranno nella città di Milano MI.
Nel rispetto delle regole imposte dall’emergenza sanitaria, l’audizione avverrà, in
presenza, esclusivamente su invito tramite preselezione del seguente materiale:
– Curriculum vitae
– Foto in primo piano e foto a figura intera
– link video
da inviarsi all’indirizzo eventi@illusiongroup.net
scadenza bando 12 aprile 2021

 

fonte www.musical.it

 

Raffaela Anastasio

The Sun’s smile

AUDIZIONI – LEGALLY BLOND – LA RIVINCITA DELLE BIONDE – DEAD LINE 10 APRILE 2021

I PRODUTTORI DI “PRISCILLA, LA REGINA DEL DESERTO”
ALL ENTERTAINMENT & M.A.S.
INDICONO
BANDO DI AUDIZIONE
Tratto dal romanzo di AMANDA BROWN e dal film omonimo della METRO-GOLDWYN-MAYER

Musica e testi delle canzoni originali di LAURENCE O’KEEFE E NELL BENJAMIN
Libretto originale di HEATHER HACH

Legally Blond – la rivincita delle bionde. Il Musical

Originariamente prodotto a Broadway da HAL LUFTIG, FOX THEATRICALS, DORI BERINSTEIN,
JAMES L. NEDERLANDER, INDEPENDENT PRESENTERS NETWORK, ROY FURMAN, AMANDA LIPITZ,
BROADWAY ASIA, BARBARA WHITMAN, FWPM GROUP, HENDEL/WIESENFELD, GOLDBERG/BINDER,
STERN/ MEYER, LANE/COMLEY, BARTNER-JENKINS/NOCCIOLINO and WARREN TREPP;
Prodotto in associazione con MGM ONSTAGE, DARCIE DENKERT e DEAN STOLBER.
Questa produzione è presentata grazie a un accordo con MUSIC THEATRE INTERNATIONAL (MTI) Europe.
Regia e Coreografie MATTEO GASTALDO

Supervisione Musicale FABIO SERRI

 

OPEN CALL ATTRAVERSO VIDEO AUDIZIONE

Fino al 10 aprile 2021
CALL BACK

MILANO c/o M.A.S. Music Arts & Show
4/5/6 maggio 2021

Per la versione italiana cerchiamo il cast completo con disponibilità
da ottobre 2021 a marzo 2022 ed eventuale proroga per la stagione teatrale successiva:

ATTORI-ATTRICI/CANTANTI
(in grado di eseguire coreografie semplici)

ATTORI-ATTRICI/CANTANTI/DANZATORI
(in grado di eseguire coreografie, ruoli minori, swing e sostituzioni)

DANZATORI/CANTANTI/ATTORI
(in grado di eseguire coreografie più complesse, ruoli minori, swing e sostituzioni)

 

Per tutti i ruoli e tutte le info

https://www.musical.it/wp-content/uploads/2021/03/Bando-Legally-Blonde.pdf

 

 

Anastasio Raffaela

The Sun’s Smile

 

 

TEATRO PALLADIUM – STAGIONE 2020/2021

“Essere in comune” come sentirsi parte di una comunità, stare insieme nonostante la distanza, ritrovarsi e ritrovare nel teatro quel senso di condivisione che da sempre gli appartiene. È questo il messaggio della nuova stagione del Teatro Palladium, lo storico teatro dell’Università Roma Tre situato nel cuore di Roma, a Garbatella. Si riparte dunque con spirito rinnovato, ben consapevoli delle attenzioni che questo tempo richiede, ma con lo sguardo proiettato sul futuro. Per questo la stagione artistica 2020-2021, in ragione delle incertezze della situazione sanitaria, si articolerà in due parti: la prima, da ottobre a dicembre 2020; la seconda, da gennaio a giugno 2021.

Enzo Vetrano e Stefano Randisi, Peppe Servillo, Maria Paiato e Giorgio Tirabassi sono solo alcuni dei protagonisti della nuova stagione a cura della Fondazione Roma Tre Teatro Palladium, diretta dal Presidente Luca Aversano, dalla Vicepresidente Francesca Cantù e dai consiglieri Silvia Carandini, Giuseppe Leonelli e Vito Zagarrio. Dal 14 ottobre si alternano sul palco rappresentazioni classiche, proiezioni in collaborazione con il Festival del Cinema di Roma, concerti di musica classica e contemporanea in sinergia con i festival Flautissimo e Nuova Consonanza, inedite collaborazioni con associazioni artistiche. Inoltre, in linea con la sua vocazione universitaria, il teatro rinnova i laboratori per le scuole con il progetto “Generazione Selfie” e i tirocini formativi per gli studenti dell’Università.

“Il Teatro Palladium, ormai uno dei grandi teatri di Roma, riapre in piena sicurezza – afferma il Rettore dell’Università Roma Tre Luca Pietromarchi. Una programmazione di alta qualità, l’interrelazione tra le arti, la ricerca e la formazione universitaria, fanno del Palladium un centro di cultura di prestigio, di cui l’Università Roma Tre è orgogliosa. La nuova stagione artistica va in questa direzione: fare del teatro lo spazio privilegiato per un confronto vivace e costruttivo tra le aule universitarie e la cultura cittadina.”

Ospitare artisti e professionalità di rilievo nazionale, dialogare con i dipartimenti dell’Università Roma Tre, collaborare con enti e istituzioni del territorio (Mibact, Miur,  Regione Lazio e Municipio Roma VIII), sono da sempre gli obiettivi del Teatro Palladium, punti da cui ripartire, in totale sicurezza, in questa nuova stagione. “In questi mesi di disorientamento ci siamo interrogati a lungo su cosa fare per colmare questo stato di sospensione. La cultura e l’arte ci sono sembrati gli strumenti migliori. Tornare al nostro lavoro è dunque la prima risposta, consapevoli che strappare il velo del distanziamento sociale è una tra le sfide che questa ripartenza ci impone –  afferma il Presidente della Fondazione Luca Aversano. Ma non possiamo farlo da soli, abbiamo bisogno di condividere con voi questo nuovo e più delicato viaggio di riconquista dell’anima comune e comunitaria che vive nel Teatro”.

Un senso di rinnovamento è rappresentato anche dall’inaugurazione del nuovo sipario del Palladium, nel giorno di riapertura del teatro al pubblico, in coincidenza con i festeggiamenti di Garbatella 100, organizzati dal Municipio Roma VIII in occasione del centenario del quartiere. Creato dall’artista Pietro Ruffo nell’ambito del Laboratorio Garbatella 20/20 del Dipartimento di Architettura di Roma Tre, il sipario è composto da due mappe gemelle che rappresentano la sovrapposizione della planimetria dei 44 lotti storici di Garbatella, formando attraverso milioni di piccolissimi segni una simbolica carta geografica del quartiere. Un omaggio a Garbatella e alla sua lunga storia.

PROGRAMMA

La programmazione della prima parte della nuova stagione si apre il 14 ottobre con due nomi prestigiosi: Enzo Vetrano e Stefano Randisi, con la prima romana dello spettacolo “Quando la vita ti viene a trovare – Dialogo tra Lucrezio e Seneca”. I due attori e autori teatrali, il cui sodalizio artistico dura da oltre trent’anni, portano in scena per Emilia Romagna Teatro Fondazione il dialogo tra Lucrezio e Seneca immaginato dal latinista Ivano Dionigi, tratto dall’omonimo libro edito da Laterza. Uno scontro filosofico tra due maestri del pensiero classico per guardare a due diverse anime che abitano la cultura occidentale da secoli.

Durante tutta la stagione non mancheranno gli ormai consolidati appuntamenti con i concerti della Roma Tre Orchestra, tra cui il Wagner Gala, dedicato a uno dei più grandi compositori mai esistiti in programma il 16 ottobre. Senza dimenticare il passato del Teatro come cinema della Garbatella, si prosegue dal 17 al 23 ottobre con gli appuntamenti nell’ambito della Festa del Cinema di Roma.

Si rinnova anche quest’anno la collaborazione con Flautissimo, festival dedicato al flauto e ai migliori interpreti delle musiche scritte per questo strumento, che per la prima volta si svolgerà integralmente presso il Palladium, dal  24 ottobre al 28 novembre. Ad aprire il festival, il 24 ottobre, quattro importanti protagonisti dello strumento: i flautisti Silvia Careddu, Matteo Evangelisti, Adriana Ferreira e Riccardo Ghiani. Accompagnati al pianoforte da Francesca Carta, eseguiranno musiche di Schubert, Mozart, Beethoven, Jolivet, Arrieu, Gaubert, Debussy e Connesson. Il 25 ottobreper la prima volta a Roma, Michele Sinisi porta in scena una personalissima versione di “Amleto”; il 7 novembre una prima assoluta con una delle principali protagoniste del teatro contemporaneo, Maria Paiato, in “Tre piani”, performance tratta dal romanzo del celebre autore israeliano Eskhol Nevo.

Si continua l’8 novembre con la celebrazione del centesimo anniversario dalla nascita di Gianni Rodari: a distanza di 10 anni dalla prima al Parco della Musica, Galatea Ranzi accompagnata dalle musiche di Luigi Marinaro e Gabriele Coen, ripropone “La torta in cielo”, una della storie più belle dello scrittore italiano. È una prima romana il 15 novembre lo spettacolo “Amore non amore”, un viaggio nei sentimenti attraverso le canzoni del repertorio classico napoletano interpretate da Peppe Servillo, accompagnato dalla chitarra di Cristiano Califano, e le poesie di Franco Marcoaldi. Il 21 e 22 novembre un’altra prima assoluta“Caligola in quarantena” (tratto dall’opera teatrale “Caligola” di Albert Camus). Guglielmo Poggi, astro nascente della cinematografia e del teatro italiano, orchestra insieme a Stefano Cioffi uno spettacolo mirabile e catartico, che invita gli spettatori a ragionare su quale sia il limite tra il desiderio e i primi bagliori della follia. Chiude il festival il 28 novembre il concerto di Giorgio Tirabassi insieme alle chitarre di Moreno Viglione e Gianfranco Malorgio e al violino di Mauro Carpi con “Django Reinhardt, Il Fulmine a tre dita“, sul palco la vita e le sonorità di uno dei più iconici chitarristi della storia.

Nell’ambito delle nuove collaborazioni, l’ 1 novembre il Teatro ospita il concerto dei finalisti della 19a edizione del Concorso Lirico Internazionale “Ottavio Ziino”, intitolato al celebre direttore d’orchestra, compositore di origine siciliana e di adozione romana. Il Premio, organizzato dall’Associazione Culturale “Il Villaggio della Musica” è assegnato da una giuria internazionale, quest’anno presieduta da Dominique Meyer, Sovrintendente e Direttore Artistico del Teatro alla Scala di Milano.

Il festival Nuova Consonanza inaugura la sua 57esima edizione il 14 novembre con il concerto omaggio all’illustre compositore Francesco Pennisi, a vent’anni dalla sua scomparsa, per poi proseguire il 27 novembre con un altro omaggio, questa volta a Cesare Pascarella, scrittore vissuto a cavallo tra XIX e XX secolo, autore di poesie e sonetti in romanesco.  In scena “La scoperta de l’America e altri sonetti”, poema che sancì la sua fama e in cui viene ripercorsa la vicenda di Colombo attraverso la voce di un cliente di un’osteria, proposta in forma di azione musicale composta da Fabrizio de Rossi Re, per attore (Massimo Wertmüller), clarinetto (Fabio Battistelli) e pianoforte (Fabrizio de Rossi Re. Infine, martedì 1 e mercoledì 2 dicembre, è in programma in prima romana il concerto “L’uomo che scambiò la moglie per un cappello”, tratto dal saggio neurologico di Oliver Sacks che investiga il mondo di una persona affetta da cecità mentale e da cui Michael Nyman ha composto la sua opera musicale. La rappresentazione vede la presenza dell’Ensemble In Canto, importante realtà attiva sin dal 1988, che ha eseguito spesso in prima assoluta la musica dei maggiori compositori italiani viventi e del secolo scorso.

Un appuntamento da non perdere il 16 novembre è l’edizione speciale della rassegna dedicata al teatro in carcere “Destini Incrociati 2020”, organizzata dal Coordinamento Nazionale di Teatro in Carcere. L’iniziativa, in vista dell’edizione 2021, è finalizzata a fare il punto sul lavoro dei primi dieci anni di vita del Coordinamento Nazionale attraverso una rassegna video che riassume tutte le esperienze degli ultimi anni, e che si concluderà con lo spettacolo serale “Cattività” di Mimmo Sorrentino con le attrici recluse nella sezione di alta sicurezza del carcere di Vigevano. Saranno inoltre consegnati, nell’ambito della rassegna, i “Premi della Critica ANCT” che ogni anno l’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro assegna a personalità, progetti, realtà emergenti della filiera del “fare teatro”.

Nell’ambito della formazione il Palladium l’11 e il 12 dicembre propone il progetto “Generazione Selfie”, rivolto a studenti delle scuole secondarie superiori. Il laboratorio teatrale avrà come esito la realizzazione di una restituzione scenica performativa, sotto la guida di professionisti del mondo del teatro, tra i quali Elena Bucci e Marco Sgrosso, fondatori di una tra le più importanti compagnie teatrali contemporanee, “Le belle bandiere”. Il progetto, a cura di Alessandra De Luca e Maria Elena Curzi, è realizzato con il contributo della Regione Lazio nell’ambito degli interventi annuali per favorire l’accesso dei giovani allo spettacolo dal vivo in collaborazione con le istituzioni scolastiche.

Di grande rilievo musicale e culturale è poi il concerto in ricordo della Shoah, previsto per il 15 dicembre, organizzato in collaborazione con l’Ambasciata di Germania e con la Comunità Ebraica di Roma: il prestigioso ensemble tedesco Minguet Quartett eseguirà, di Luca Lombardi, „Warum?” per quartetto d’archi e il Quartetto in fa minore op. 80 di Felix Mendelssohn-Bartholdy.

 

Infoline attiva due ore prima dello spettacolo al numero 0657332768

 

 

The Sun’s Smile

Raffaela Anastasio

TEATRO GOLDEN – STAGIONE 2020/2021

Il direttore artistico Andrea Maia crede e investe nella ripartenza in sicurezza. “Ringrazio i produttori e gli artisti che hanno accettato condizioni straordinarie pur di riportare in scena i propri spettacoli tornando a regalare al pubblico divertimento ed emozioni. Inoltre ringrazio gli abbonati del Golden che anche quest’anno non ci hanno lasciato soli”.

Dopo lunghi mesi di stop forzato dagli eventi e la drastica riduzione della capienza degli spazi teatrali che rende difficile, alcune volte impossibile, riprendere la normale attività, il Golden di Roma ha voluto mandare un messaggio aprendo il teatro già nel mese di settembre e programmando un’intera stagione teatrale che vedrà sul suo palco le sue “classiche” 8 commedie.

SPETTACOLI IN ABBONAMENTO

23 settembre – 11 ottobre

L’ACCENDINO MAGICO

di Claudio Gregori e Riccardo Graziosi

diretto ed interpretato da Greg

e con Lallo Circosta, Riccardo Graziosi, Claudia Campagnola, Vania Della Bidia, Roberto Fazioli

una produzione LSD

 

Una tranquilla villetta al mare. Due coppie di coniugi e un amico di famiglia, un misterioso monaco e un accendino che si rivela essere una chiave per varcare le dimensioni.
Questi sono i magici ingredienti per un’avida corsa al potere, tra irresistibili cambi di esistenze e personalità. Una corsa che porterà i protagonisti ad una meta inaspettata. Imprevedibile, graffiante, dissacrante, il grande Greg ritorna sul palco del Teatro 7 con un nuovo, divertentissimo e folle spettacolo, nel quale poter di nuovo esprimere tutta la geniale creatività che da sempre lo contraddistingue.

 

dal 14 ottobre al 1 novembre

BEN HUR

di Gianni Clementi

con Nicola Pistoia, Paolo Triestino, Elisabetta De Vito

regia di Nicola Pistoia

una produzione Dialighev

 

Sergio, separato, ex-stuntman in attesa di un risarcimento per un incidente sul set, trascina le sue giornate al Colosseo, come centurione, per le canoniche foto con i turisti.

Maria, sua sorella, divorziata, risponde stirando in casa ad una squallida chat erotica, ciabattando da una stanza all’altra.

Milan, ingegnere bielorusso, clandestino, che spera in un futuro migliore a Roma e che irrompe nelle loro vite.

Un tris esilarante, poetico ed emozionante nel capolavoro di Gianni Clementi.

 

dal 4 al 22 novembre

AMORE, DIVORZIAMO?

di Toni Fornari, Andrea Maia, Vincenzo Sinopoli

soggetto di Andrea Maia

con Danilo De Santis, Emanuela Fresi, Roberta Mastromichele, Pietro Scornavacchi

regia di Toni Fornari

una produzione Andrea Maia Teatro Golden e Vincenzo Sinopoli

 

Sandra e Carmelo, una coppia felice, due figli che danno molta soddisfazione ai genitori, benestanti.

Carla l’amica di Sandra, è tormentata, mille storie, ha lasciato il marito 10 anni prima dopo una settimana di matrimonio, insomma un vero peperino. Carla si confida con Sandra e le dice che la persona che sta frequentando le ha chiesto di sposarsi e lei vuole avere il divorzio dall’ex che però non vede da molto tempo. Carla propone a Sandra di fare una cena e invitare Marco, il suo ex, cosicchè lei potrà chiedergli il divorzio.

Così Carla e Marco si incontrano e dopo e dopo un primo momento di imbarazzo iniziano piacevolmente a conversare raccontandosi fatti dei dieci anni trascorsi.

All’improvviso in TV arriva il messaggio del presidente del consiglio che, in pieno covid, impone il lockdown e vieta a chiunque di uscire da casa.

Le due coppie sono così costrette a convivere in un momento difficile per il paese.

In questo surreale contesto, cosa succederà a Carla e Marco? E le loro vicende in che modo influiranno su Sandra e Carmelo?

Divertimento, sorprese ma anche momenti romantici che nascono da una convivenza forzata che produce inaspettati sentimenti. 

 

dal 25 novembre al 13 dicembre

IL PRESTITO

di Jordi Galceran

con Antonio Catania, Gianluca Ramazzotti

Regia di Giampiero Solari

una produzione Ginevra Media Production

 

Una “pieces” che in maniera paradossale e comica affonda il coltello in un dramma sociale che ormai fa parte del nostro vivere quotidiano. Il tema è quello dell’attuale crisi economica che ci coinvolge tutti, in cui l’autore si diverte, con grande classe, a ridicolizzare il valore che diamo al denaro in rapporto al poco valore che diamo agli esseri umani. Un uomo cerca, “in maniera onesta”, di ottenere da una filiale bancaria un piccolo prestito, assolutamente necessario per sè e per la sua vita; il direttore della filiale, con motivazioni di tipo “bancarie”, appunto, glielo rifiuta. L’uomo, che non possiede proprietà e non può offrire garanzie economiche, offre solo la sua “parola d’onore” e la sua qualità di “uomo onesto”. Il rifiuto del direttore di filiale innesca un crescendo di situazioni paradossali ed esilaranti dati da eventi assolutamente imprevedibili, che portano la commedia a mettere in luce i meccanismi “logici e assurdi” che reggono e condizionano i comportamenti economici a cui ormai siamo abituati. Le risate diventano liberatorie, figlie di una totale empatia tra il pubblico e l’uomo che chiede il prestito, lasciando scaturire una sorta di pietà per il direttore di filiale che va via via ad infilarsi in un complicato pasticcio personale. La commedia non vuole dare nessun messaggio morale, nè tantomeno di denuncia al sistema, semplicemente usa una situazione drammaticamente vicina a tutti noi per creare, attraverso situazioni spiazzanti, uno spettacolo di “sano divertimento”.

 

dal 16 dicembre al 16 gennaio

MATCH

di Michela Andreozzi, Antonella Questa, Grazia Giardello e Massimiliano Vado

con Michela Andreozzi,  Massimiliano Vado

regia di Massimiliano Vado

una produzione Andrea Maia Teatro Golden e Vincenzo Sinopoli

 

Michela Andreozzi e Massimiliano Vado, tra abbracci e montanti, discussioni e incontri mancati, racconti divertenti e baci, spazzano via con energia ed euforia le certezze sui rapporti di coppia. MATCH è il loro parco giochi.
Genitori, amanti, personaggi storici, estranei, mariti e mogli, Adamo ed Eva, divorziati, vedovi, tutti lottano con i loro istinti, i loro ideali, i loro riflessi infantili.
I luoghi comuni saltano, le etichette si staccano, per mettere in discussione in profondità il significato o l’assurdità del rapporto a due.
Uomini e donne, si scontrano, si commuovono, fanno ridere e riflettere, qualche volta si mettono al tappeto.
Tutto su un ring, indossando i guantoni.

Il ritmo dello spettacolo è denso come la corsa in cui la vita attiva ci immerge, oscillando nervosamente tra il riso e il dramma: una scintilla accende un fuoco, un malinteso fa scoppiare una guerra, nonostante gli sforzi sovrumani di ciascuno di noi per convivere, serenamente, con l’altro sesso.

dal 13 al 31 gennaio

IL REGALO PERFETTO

di Toni Fornari, Andrea Maia, Vincenzo Sinopoli

soggetto di Andrea Maia

con Simone Montedoro 

una produzione Andrea Maia Teatro Golden e Vincenzo Sinopoli

 

Greta e Salvo, marito e moglie, ricevono separatamente un misterioso invito.

In grande segreto dovranno recarsi al DREAMBOX, il locale dove si avverano i sogni! Incuriositi i due si recano all’appuntamento. Greta entra e, con sorpresa, incontra il marito Salvo.

Il locale è un moderno spazio tecnologico pieno di schermi. Al centro della sala, sopra un tavolo di cristallo, un grosso pacco regalo e a destra e a sinistra dello stesso due Ipad su di un piedistallo.

Una voce guida indica alla coppia le cose da fare per partecipare al “gioco” che potrebbe portare i due a riconsiderare “vecchi sogni”.

Appena si sentiranno pronti ognuno di loro potrà dare inizio al “viaggio” digitando sull’Ipad le risposte ai quesiti.

Dopo una momento di confronto e chiarimento Greta e Salvo decidono di partecipare e di mettersi in gioco anche per scoprire chi li ha invitati a partecipare.

 

dal 3 al 21 febbraio

INCUBI D’AMORE

di Augusto Fornari, Toni Fornari, Andrea Maia, Vincenzo Sinopoli

soggetto di Toni Fornari

con Simone Montedoro, Giorgia Wurth, Toni Fornari

regia di Augusto Fornari

una produzione Andrea Maia Teatro Golden e Vincenzo Sinopoli

 

Incubi d’amore racconta le vicende sentimentali, di un aitante playboy afflitto da incubi ricorrenti.  Daniele, pittore di bella presenza e di successo, con alle spalle un’invidiabile carriera da playboy minacciata da un incubo ricorrente che lo ossessiona tutte le notti: è a letto con la stessa sconosciuta, con la quale inizia un rapporto sessuale e ogni volta ha una defaillance. Da quando fa questo sogno ha smesso di incontrare donne per paura che l’incubo si avveri. Per scoprire cosa cela questo incubo e risolvere la situazione Daniele inizia un percorso di analisi con uno psicologo.

Chi è quella donna? Cosa rappresenta? Sarà frutto del senso di colpa per la sua vita dissoluta da grande amatore? Sarà la vendetta della “Donna” da lui troppo spesso umiliata? Oppure è la paura che il rapporto con la donna possa progredire fino a diventare una relazione seria?

Ma una grande sorpresa attende Daniele: un giorno nello studio del dottore incontra Eleonora, che è incredibilmente la donna dei suoi incubi. Cosa può accadere ad un coppia che non si conosce nella realtà ma che ogni notte si incontra nei propri sogni?

 

dal 24 febbraio al 14 marzo

InDECISO A TUTTO

di Augusto Fornari, Toni Fornari, Andrea Maia, Vincenzo Sinopoli

con Augusto Fornari

una produzione Andrea Maia Teatro Golden e Vincenzo Sinopoli

 

Augusto Fornari torna sui palcoscenici italiani con il suo nuovo spettacolo.

Grandi risate e piccoli drammi per personaggi divertenti e poetici, dissacranti e sarcastici, musicali e acrobatici, che si interrogano sui grandi temi dell’esistenza: Chi siamo? Dove andiamo? Ma ci dobbiamo andare per forza? Ma perché non ce ne stiamo a casa? Personaggi in bilico tra ironia, comicità e stupore, in-decisi a tutto. Come Augusto Fornari che “indeciso per vocazione” sul genere da affrontare, li affronta tutti: commedia, dramma, opera, clown, canzone, teatro e teatro canzone.

Un’occasione davvero speciale, di vedere in una sola sera il più grande numero di indecisioni mai concepite, con Augusto Fornari che, finalmente, potrà dare libero sfogo a tutte le sue titubanze, senza risparmio d’energia.

 

SPETTACOLI FUORI ABBONAMENTO

27 sett.- 18 ott- 22 nov. – 20 dic.

24 genn. – 14 feb.- 21 mar. – 18 apr.

SOGNO O SON LESSO?

di e con Max Maglione

e con Mattia Maglione

Stefano Zaccagnini alla chitarra

spettacolo a sostegno della onlus Peter Pan  

Uno spettacolo tra sogno e realtà che cambia di continuo, con personaggi nuovi, storie e vite diverse. Sogno o Son Lesso è un recital musicale in cui il protagonista ogni notte finirà per imbattersi in un irresistibile dialogo con una curiosa voce fuori campo. È la voce di Mattia Maglione, che nei panni di un’entità sovrannaturale, accompagna Max nelle sue spassose gag comiche in uno strano dormiveglia a metà tra sogno e realtà.

In questa lunga e strana nottata Max avrà tanti risvegli, tanti pensieri, e soprattutto tanti incontri molto particolari molto diversi tra loro. Ogni sogno rappresenta infatti un’avventura a sé e ogni nottata sarà diversa dall’altra con storie di personaggi comici, artisti e musicisti che faranno parte di un comedy-show nuovo e divertente.

 

dal 16 al 28 marzo

IL BOOM!

di e con Max Paiella

Uno spettacolo che scava nelle nostre radici musicali scoprendo cose che non avremmo mai immaginato: l’Italia è stata molto spesso la protagonista artistica della musica mondiale, ma subito dopo il boom ce ne siamo dimenticati, forse perchè abbiamo iniziato a “voler fa l’americani?”

In epoche passate avevamo grandi esempi di musica per tutto il mondo.

Max Paiella vi condurrà in un viaggio musicale dove potremo ritrovare le nostre origini artistiche, sociali, persino quelle politiche.

In scena con degli oggetti fluttuanti per aria che simboleggiano le grandi canzoni sospese nei nostri pensieri e nel nostro cuore, Max, con dovizia di particolari, descriverà con la consueta ironia il nostro cammino musicale e sociale.

Per fare certe cose “Ci vuole orecchio” come diceva Enzo Jannacci, noi lo abbiamo sempre avuto, ora dobbiamo solo ricordarcene e ritrovarlo da qualche parte, cominciate a frugarvi nelle tasche!

dal 30 marzo all’11 aprile

DADO NUOVO SHOW

di Dado

Una cellulla terroristica dormiente è ormai radicata da anni nel nostro paese. Non ha più voglia di fare attentati, anche perché, osservando il nostro paese dal suo punto di vista, così distante da noi e sicuramente con una visione più semplice della vita, ha ben capito che ci massacriamo da soli e non c’è bisogno di lui. Uno sguardo dissacrante e ironico del nostro paese, delle nostre abitudini, della nostra vita.

 

TEATRO GOLDEN

Via Taranto, 36 00182 ROMA

www.teatrogolden.it

info@teatrogolden.it

Tel. 06.70.49.38.26

 

 

The Sun’s Smile

Raffaela Anastasio

 

 

 

Teatro Sala Umberto

Silvia Signorelli  ufficio stampa del Teatro Sala Umberto ci comunica che

dopo questi mesi di silenzio assordante il sipario della Sala Umberto, il teatro-gioiello nel pieno centro di Roma riapre. 

Si riparte con una produzione di Alessandro Longobardi: MAURIZIO IV. Scritto da Edoardo Erba lo spettacolo vanta due cavalli di razza come Giampiero Ingrassia e Gianluca Guidi, una coppia affiatata che ha più volte lavorato insieme e che condivide anche anni di amicizia al di fuori del palco.

Maurizio IV dopo aver debuttato nel 2019 al Napoli Teatro Festival aveva appena iniziato la tournée quando  è scattato il lockdown catapultando tutti noi in un film di fantascienza.

“Proviamo a guardare con ottimismo al futuro senza dimenticare tutte le regole e le procedure necessarie per ripartire in sicurezza, cercando di riappropriarci delle nostre vite e della normalità. Con uno sguardo rivolto al passato culturale di cui andiamo fieri in Italia e in Occidente che non può prescindere dal Teatro. E di cui non si può fare a meno per risorgere, per vivere.”

Silvia Signorelli

 

 

The Sun’s Smile

Raffaela Anastasio

AUDIZIONI – “VLAD DRACULA – Gothic Opera Musical”

Spettacolo di nuova produzione con la regia di Ario Avecone

“VLAD DRACULA” – Gothic Opera Musical
musiche di Simone Martino
testi di Simone Martino e Ario Avecone
Regia di Ario Avecone
Vocal Coach : Adriano Scappini
BANDO DI AUDIZIONE – OPEN CALL
per la formazione del Cast Artistico
Periodo di attività: Dicembre 2020/Stagione 2021-2022
Periodo di prova: Novembre/Dicembre 2020
Spettacoli previsti 2020: 6/8 repliche di presentazione
Spettacoli previsti stagione 2021/2022: 30 repliche
Genere: Opera Musicale Moderna
Sede unica di audizione: ROMA
Sabato 27 Giugno dalle ore 10,30 alle 18,30
(registrazione obbligatoria via email entro il 26/06/2020 o in sede dalle ore 10 alle ore 13)
con eventuale Call-Back Domenica 28 Giugno dalle 10 alle 14
c/o Danzarmonia – Via S.Silverio, 39 – ROMA

Si cercano CANTANTI / ATTORI per i primi e i secondi ruoli dei seguenti personaggi:
VLAD DRACULA
È il vampiro per antonomasia, il non morto. Si nutre del sangue degli esseri viventi per sopravvivere. Personaggio aristocratico, autoritario, passionale.

Uomo – Età scenica: 35/50 – Tessitura vocale: Baritenore – Estensione: Lab1-La3
MINA MURRAY
Giovane donna dal carattere gentile e riservato. Dracula è colpito dalla somiglianza con sua moglie Elisabetta, morta suicida. Così Mina diventa il suo obiettivo primario.Donna – Età scenica: 20/30 – Tessitura vocale: Soprano leggero – Estensione: Sib2-Re4
JONATHAN HARKER
Harker è un giovane e brillante avvocato londinese, prossimo alle nozze con Mina Murray. Viene incaricato di recarsi in Transilvania presso il castello del Conte Vlad Dracula, ma ne resta prigioniero.
Uomo – Età scenica: 30/35 – Tessitura vocale: Tenore leggero – Estensione: Re2-Sib3
HABRAHAM VAN HELSING
È un professore universitario, filosofo metafisico, grande conoscitore dell’occulto. Di origine olandese, Van Helsing è l’antagonista di Dracula, a cui dichiara guerra.
Uomo – Età scenica: 40/50 – Tessitura vocale: Baritenore – Estensione: Lab1-Lab3
LUCY WESTENRA
Amica intima di Mina, donna sensuale e lussuriosa. Viene morsa e trasformata in vampiro dal conte Dracula.
Donna – Età scenica: 20/30 – Tessitura vocale: Mezzosoprano drammatico – Estensione: Lab2-Do4

R.M.RENFIELD
Renfield è un folle, ricoverato in manicomio. Attende con ansia l’arrivo del “Demeter”, la Nave che trasporta il Conte Dracula dalla Transilvania in Inghilterra.
Uomo – Età scenica: 30/35 – Tessitura vocale: Tenore lirico – Estensione: Mib2-La3
Dr. JOHN SEWARD
Il Dott. Seward è l’amministratore del manicomio. È innamorato follemente di Lucy Westenra.
Uomo – Età scenica: 35/40 – Tessitura vocale: Baritono – Estensione: Si1-Mi3
Istruzioni di partecipazione:
Per poter partecipare all’audizione è necessario inviare un’email con curriculum e massimo n.2 foto all’indirizzo info@workinmusical.com o in alternativa, consegnare il curriculum e le foto stampate su carta direttamente all’atto della registrazione, nel giorno previsto di audizione.
Ogni candidato dovrà preparare il materiale musicale cantato del personaggio per cui si presenta e un monologo drammatico a sua scelta della durata massima di 1 minuto e mezzo.
Il materiale artistico necessario allo svolgimento dell’audizione, già suddiviso per ruoli, può essere scaricato al seguente indirizzo:
https://drive.google.com/open?id=1sVDxUQ7ccdW_I3CgV0KUxCfK44SgMch1

? È necessario presentarsi con puntualità ed entro i termini indicati nel bando.
? È consigliato un abbigliamento neutro e sobrio, che metta in risalto la tipologia di costituzione fisica del candidato. Non è previsto l’utilizzo di microfonia e/o amplificazione vocale.
? Ogni candidato dovrà presentare, in prima analisi, il materiale cantato del personaggio per cui si presenta e successivamente, se richiesto dalla commissione, un monologo drammatico a scelta della durata massima di 1 minuto e mezzo.
? Durante l’audizione è possibile vengano effettuate riprese o registrazioni private, atte a semplificare l’iter di scelta della commissione artistica.
? È possibile che durante le audizioni venga chiesto ai partecipanti di montare una o più scene dello spettacolo e di interagire con altri candidati.
? I selezionati per l’eventuale Call Back verranno contattati telefonicamente o mezzo email entro le ore 19,30 di Sabato 27 Giugno 2020.
E’ possibile candidarsi esclusivamente per un singolo ruolo.
Non e? previsto alcun rimborso spese per la partecipazione alle audizioni.
Per qualsiasi informazione o domanda inviare un’email alla produzione.

info@workinmusical.com
www.workinmusical.com

WorkinMusical Stage Productions
Via S.Silverio, 39
00165 ROMA
Tel. 3349263869
info@workinmusical.com
www.workinmusical.com

 

 

FONTE IALS

https://www.ials.org/AudiDetail.asp?iID=39854&Lin

Raffaela Anastasio

The Sun’s Smile

TEATRO ELISEO – IN STREAMING

Il Teatro Eliseo di Roma, attua una bellissima iniziativa in questo lungo periodo di quarantena, apre il sipario e va in scena in streaming.

In questi giorni infatti il teatro pubblicherà video integrali di spettacoli di propria produzione.

Ecco il link dove trovare gli spettacoli.

Home Page Teatro Eliseo

Teatro Eliseo in Streaming

Raffaela Anastasio

The Sun’s Smile

,

VISTO PER VOI – NEANCHE IL TEMPO DI PIACERSI

In scena al Teatro della Cometa dal 19 al 1° Marzo Marco Falaguasta con ” Neanche il tempo di piacersi” regia di Tiziana Foschi.

Un tuffo nei ricordi del ragazzo vissuto negli spensierati anni ’80, figlio diventato genitore. Un confronto tra passato e presente, tra un mondo fatto di cabine telefoniche, gettoni, giornaletti e autoradio con autoreverse e il mondo fatto di smartphone, app, chat ed emoticon.
“È complicato ammettere che le nostre abitudini, soprattutto di pensiero, stanno diventando vecchie. È complicato accettare che dobbiamo essere noi ad avanzare verso loro e non pretendere che siano loro a tornare indietro verso noi. Quando ci dicono che questi erano gli stessi discorsi che facevano i nostri padri e prima ancora i nostri nonni, non ci stiamo. Non è possibile che anche noi siamo rimasti vittima dello stesso meccanismo. Noi, i ragazzi degli anni ‘80, con quel sorriso sempre stampato sul viso, vestiti in quella maniera così colorata, con i capelli cotonati, le spalline alle giacche il giubbotto di pelle alla Fonzie, noi non ci saremmo dovuti cadere! Noi, no. E invece eccoci qui a commentare e a lamentarci di una burocrazia sempre più arrogante e antagonista e di una società che consuma tutto talmente tanto velocemente che quello che avevamo comprato ieri è già vecchio, da buttare e da sostituire. Insomma, a fare pensieri da cinquantenni, ma com’è possibile, che proprio noi …siamo diventati cinquantenni. Eppure, se ci fermiamo un attimo e facciamo i conti, tutto torna. Allora tanto vale ridere di noi, cosi,̀forse, si rimane un po’ più giovani”

 


Alla soglia dei 50 anni Marco Falaguasta continua a mettersi in gioco sulle tavole di legno del Teatro della Cometa, che in barba al coronavirus, fa quasi il “Tutto esaurito”.
Il sipario si apre su una scenografia semplice fatta di teli sui quali saranno poi trasmesse, durante tutto lo spettacolo immagini…
Lui, jeans, maglietta e sneakers bianche, in tasca cellulare ed amuchina…
Lo spettacolo è fluido, ben sostenuto anche da interazioni con il pubblico che divertito partecipa. Un tuffo in un’epoca che un po’ ci manca….Novanta minuti di ricordi, risate, e riflessioni.
Una messa in scena teatrale da non perdere.

 

Al Teatro Della Cometa
in scena
Neanche il tempo di piacersi

 

Raffaela Anastasio

The Sun’s Smile