,

LIVING DINOSAURS – ARTE VIRTUALE – VAN GOGH + MONET Experience

LIVING DINOSAURS

Dopo lo straordinario tour mondiale, la più grande mostra di dinosauri
animatronici mai realizzata arriva in Italia!

ARTE VIRTUALE – VAN GOGH + MONET Experience
Per la prima volta a Roma: vedi, senti, vivi i luoghi che hanno
ispirato i due giganti della pittura più amati di sempre

Dal 9 ottobre 
VIDEOCITTA’
Via Guido Reni 7, Roma
Un incredibile viaggio nel tempo alla scoperta dei giganti della terra
Dopo lo straordinario tour mondiale, la più grande mostra di
dinosauri animatronici mai realizzata arriva in Italia!
RESPIRANO, SI MUOVONO:
SONO VIVI!!!

“LIVING DINOSAURS” è una mostra educativa, adatta a tutta la famiglia, che accompagna i visitatori
in un coinvolgente viaggio nel passato.
Prodotta dalla Sudamericana Aurea Exhibitions, è organizzata per la prima volta a Roma da Next
Exhibition.
Ogni dinosauro presenta movimenti, colori e suoni realistici,
offrendo incontri unici di “vita quotidiana”
con questi enormi creature.
Il team di esperti ha lavorato alla creazione di ogni singolo dinosauro considerando i minimi
dettagli. Display illustrati e pannelli informativi spiegano la storia dei dominatori della terra di
milioni di anni fa con un linguaggio semplice, di facile comprensione ed apprendimento per tutti.
La mostra osserva le caratteristiche di un bioparco, per una passeggiata indimenticabile tra i diversi
habitat di ogni dinosauro. I visitatori potranno dunque provare un’esperienza emozionante,
apprezzando la maestosità in movimento di questi incredibili animali scomparsi, come se fossero
conservati e protetti in un parco biologico, proprio come nel celebre film “Jurassic Park”.
www.dinosaurslive.it

 

Faccia a faccia con il cattivissimo Tyrannosauro Rex, con l’erbivoro Triceratops, con il maestoso
Brachiosaurus: dinosauri volanti e che camminano verso di voi, pronti ad essere osservati e
fotografati…l’effetto “WOW” è assicurato!

Uno spasso per i bambini ed un’occasione unica anche per gli adulti, per imparare e divertirsi,
scoprendo tutti i segreti dei giganti del passato, dalla loro prima apparizione sulla Terra alla loro
misteriosa scomparsa.

ARTE VIRTUALE
VAN GOGH + MONET Experience

Uno straordinario viaggio immersivo

il Festival della visione ideato da Francesco Rutelli con la direzione artistica di Francesco Dobrovich giunto alla seconda edizione e in programma fino a dicembre a Roma
Un incredibile viaggio nel tempo alla scoperta di Van Gogh e Monet.
Vedi, senti, vivi i luoghi che hanno ispirato
i due giganti della pittura più amati di sempre…
Grazie alla tecnologia VR il visitatore sarà immerso a 360 gradi nei paesaggi, nei colori, nelle
atmosfere, ai tempi di Arles e Giverny, come se stesse vivendo all’interno del quadro.

L’esperienza, per la prima volta a Roma, è totalizzante: il visitatore viene preso per mano e guidato in un percorso culturale tra reale e virtuale alla ricerca di emozioni nuove e delicate,
aprendo la mente verso sensazioni mai provate prima: colori, impressioni, sentimenti…
La mostra, prodotta e distribuita a livello internazionale da Next Exhibition, è composta da quattro
momenti.
CLAUDE MONET
Il visitatore visualizza come primo scenario le riproduzioni dei principali quadri di Claude Monet
colui che ha contribuito a cambiare la storia dell’arte attraverso un nuovo approccio verso
l’esterno, cogliendo e rendendo eterno quel momento irripetibile di vita che passa veloce,
quell’attimo da cogliere che viene fissato nella sua interezza e nella sua bellezza.
Il visitatore potrà immortalarsi o farsi immortalare in uno scenario fortemente evocativo, prima di
entrare nella “mente” del Maestro. Con il supporto dell’oculus rift , strumento di ultimissima
generazione per il mondo virtuale, il pubblico vivrà il percorso virtuale ed il racconto degli scenari che hanno ispirato l’arte di Monet. Da qui inizia il secondo momento di questa mostra….

Dal colore rosso vibrante de “I papaveri” al giallo de “I covoni”, dal paesaggio innevato de “la
Gazza” al guizzo dell’acqua del Tamigi di “Parlamento, al tramonto”. Gli scorci di “Bordighera” e il
tocco leggero de “Le Ninfee” fino alla stazione, tema ricorrente nei quadri dell’Artista.
Uscendo dall’esperienza virtuale, e passando dal ponte di fiori che evoca il Giardino a Giverny si
arriva al terzo momento di questo viaggio… Vincent Van Gogh!

VINCENT VAN GOGH
Il terzo scenario comprende le riproduzioni dei principali quadri di Van Gogh, approcciandosi alla
sua personalità e alle
diverse fasi della sua esistenza.
Dalle raffigurazioni degli esordi di pittura contadina e delle classi più povere al periodo parigino,
quando incontra i lavori degli impressionisti e di Monet, rimanendone deluso.
“Ad Anversa non sapevo nemmeno che cosa fossero gli impressionisti. Quando si vedono per la
prima volta si rimane delusi: le loro opere sono brutte, disordinate, mal dipinte e mal disegnate,
sono povere di colore. Questa è la mia prima impressione quando sono venuto a Parigi”.
Il periodo di Arles con il rapporto di amore/odio con Gauguin, fino all’isolamento a Saint-Remy-de-
Provance. E infine l’arrivo ad Auvers-Sur-Oise dove la follia ha il sopravvento e l’artista muore
suicida.
Un’area espositiva dove si inizia ad intuire il tormento del genio Van Gogh, anche grazie ai suoi
aforismi, spesso tratti dalle lettere che scrive al fratello Theo.
Usciti dalla camera si incontra la seconda fase virtuale, quarto momento della mostra.
Indossato anche qui l’oculus rift, il visitatore vede e sente come Van Gogh, vivendo in maniera multisensoriale una giornata dell’artista : dall’alba al tramonto nel corpo del pittore, nel villaggio di
Arles, Francia. La passeggiata immersiva è completa, a 360 gradi, e ruota attorno ad una successione di sette opere di Van Gogh.Dal risveglio nella camera da letto (“La camera da letto di Van Gogh”), il camminare per le scale, la scoperta della casa dall’esterno (“La Casa Bianca”), l’avanzamento nei campi con l’incontro delle contadine (“La Siesta “), l’arrivo nel” Campo di grano con i corvi “e poi” Un campo di grano con cipressi” dove un effetto di velocità indica che la fine della giornata sta arrivando e la transizione a
“La Notte Stellata” inizia, prima che finisca definitivamente il giorno con la pittura notturna sul
lungomare (“Notte stellata sul Rodano”) e il ritorno alla camera da letto (“La camera da letto di Van
Gogh”).
Su ogni nuova scena, i visitatori percepiscono l’ambiente con gli occhi dell’artista e quando si
trovano ad una distanza ravvicinata le mani iniziano addirittura a dipingere il paesaggio che diventa opera, con menzione del titolo ed anno di realizzazione.
Si percepisce l’essenza di Van Gogh e la sua personale interpretazione di ciò che ha visto o sentito.
Il racconto del suo tormento esistenziale è in prima persona… 

 

GIORNI ED ORARI DI APERTURA
La mostra sarà aperta tutti i giorni, inclusi i festivi nei seguenti orari:

Lunedì-venerdì dalle 10 alle 18

Sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 20
Ultimo ingresso consentito in mostra un’ora prima dell’orario di chiusura.

www.artevirtualexperience.it

The Sun’s Smile

Raffaela Anastasio

 

 

 

Alice nella città – Cinema e ambiente

Cinema & Ambiente: Hot Corn e Sector No Limits presentano a Roma HOT CORN GREEN, un talk esclusivo con Neri Marcorè e Donatella Finocchiaro.

 

Hot Corn, il magazine digitale di cinema e serie TV (www.hotcorn.com ), diventa sostenibile e a Roma presenta Hot Corn Green, uno speciale panel in cui si è discusso di cinema e ambiente.

L’appuntamento era a Casa Alice, all’Auditorium Parco della Musica, con due attori come Neri Marcorè e Donatella Finocchiaro impegnati in un talk in cui sono intervenuti anche Selene Caramazza e a cui si è affiancato anche Massimo Carraro, Presidente di Sector No Limits, partner del panel e da sempre attivo sul fronte del tema ambientale. A moderare l’incontro Andrea Morandi, direttore di Hot Corn.

 

Nell’occasione sono state presentate al pubblico, in anteprima assoluta e alla presenza del regista, anche alcune immagini de Lo Scoglio del Leone, scritto e diretto da Rosario Scandura.

«Dall’impegno di Leonardo DiCaprio fino all’Oscar ad al Al Gore e ai recenti casi di documentari come Antropocene, da anni il cinema ha preso una posizione precisa e decisa sull’ambiente», dichiara Andrea Morandi, direttore di Hot Corn, «Hot Corn Green nasce con l’obbiettivo di raccontare e spiegare tutto quello che sta accadendo in questo momento storico molto delicato e la partnership con Sector vuole essere solo il primo passo di un progetto ambizioso e duraturo».

«Quando il mio amico Rosario mi ha raccontato il progetto del film, mi sono da subito appassionato e sentito coinvolto in prima persona», dichiara Massimo Carraro, Presidente di Sector No Limits, «La tutela del mare e dell’ambiente in una Sicilia difficile e bellissima è una sfida che ci deve coinvolgere. Con il brand Sector No Limits già da qualche anno sosteniamo iniziative in grado di agire concretamente sul territorio e sulle popolazioni e con il nuovo progetto Save the Ocean compiamo un ulteriore passo in avanti in questo senso».

HOT CORN
Diretto da Andrea Morandi, già giornalista di Ciak e Repubblica, Hot Corn è un magazine digitale di cinema e cultura pop che ha sede a Milano e conta più di venti corrispondenti da Los Angeles, New York, Londra, Roma, Berlino, Parigi e Manchester, a conferma della vocazione internazionale della testata che è disponibile sia in lingua italiana (www.hotcorn.com) che in lingua inglese (www.hotcorn.com/en ). Hot Corn è una testata giornalistica edita da CHILI SPA e, oltre al sito, ha da poco lanciato anche il primo magazine per smartphone: Hot Corn Weekly. go.chili.com/hotcornweekly16

SECTOR NO LIMITS
Sector nasce in Italia nel 1973 come brand di orologi sportivi con una forte e precisa identità di marca legata all’innovativo messaggio del NO LIMITS. Da sempre legato alla natura e al mondo dell’outdoor, già nel 2015 Sector sostiene l’iniziativa socio-ambientale di LifeGate “Foreste in Piedi”, creando la special collection di orologi Nature No Limits in legno.
Oggi Sector No Limits continua il suo viaggio green lanciando in anteprima il progetto “Save the Ocean”, rinnovando il suo impegno nella salvaguardia ambientale, partendo da uno degli elementi naturali più importanti: il mare. La collezione “Save the Ocean”, in vendita per la Primavera-Estate 2020, propone orologi realizzati interamente con plastica riciclata, recuperata dagli oceani.

 

 

The Sun’s Smile

Raffaela Anastasio

 

 

 

,

CONTEST – BORSA DI STUDIO PIETRO COCCIA UN GIOVANE TALENTO DELLA FOTOGRAFIA

ARRIVA LA BORSA DI STUDIO PIETRO COCCIA PER UN GIOVANE TALENTO DELLA FOTOGRAFIA

 

ARRIVA LA BORSA DI STUDIO PIETRO COCCIA PER UN GIOVANE TALENTO DELLA FOTOGRAFIA. APERTO IL CONTEST. CARLO VERDONE CONSEGNERÀ IL 26 OTTOBRE IL RICONOSCIMENTO.
Aperto il contest – DEADLINE 30 settembre.
Un giovane fotografo riceverà la Borsa di studio Pietro Coccia grazie ad Alice nella Città. A consegnarla Carlo Verdone che premierà il giovane talento che riceverà sia la Borsa di Studio che il pass per scattare insieme agli altri suoi futuri colleghi durante il red carpet delle proiezioni e durante gli eventi e gli incontri di Alice nella città in occasione della Festa del Cinema di Roma.
Roma 18 settembre 2019
Sono passati quasi quattro mesi dalla scomparsa di chi ha lasciato una fotografia indelebile nei nostri cuori, il fotografo Pietro Coccia.
Per omaggiare un uomo da sempre in prima linea per aiutare gli altri, Alice nella città sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma dedicata alle giovani generazioni ha deciso di istituire una Borsa di Studio intitolata a Pietro Coccia ad un giovane talento della fotografia.
Per questo e’ aperto il contest entro il 30 settembre.
Tutti i ragazzi dai 15 ai 24 anni amanti della fotografia possono mandare all’email segreteriaalice@gmail.com e in copia a redazcine10@gmail.com oggetto “Borsa di Studio Pietro Coccia” una breve descrizione di massimo una pagina (in word) raccontando quanto sia importante per loro la fotografia. E una breve bio indicando nome, cognome, residenza, recapito telefonico e data di nascita.
Inviare inoltre 3 foto che il candidato ritiene rappresentino il suo desiderio di fare fotografia, le foto alle quali si è più legati e rappresentino il proprio stile o talento (foto non di se’stessi ma scattate in giro per passione o per lavoro)
Una giuria qualificata coordinata da Alice nella città deciderà il talento della fotografia al quale verrà assegnata la Borsa di Studio Pietro Coccia che oltre al Pass per la sua presenza durante le attività di Alice nella città
sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma. riceverà 1000 euro per studiare fotografia o per attrezzature fotografiche.

 

 

FONTE CINEMOTORE

 

The Sun’s Smile

,

CONTEST -DEADLINE 30 SETTEMBRE

Con Nicola Guaglianone in giuria torna ad Alice nella Città il premio dedicato a tutti i ragazzi che hanno una storia per il cinema

 

STORIE PER IL CINEMA CERCASI SCRITTE DA 13/19ENNI PARTE IL CONTEST …
Con Nicola Guaglianone in giuria torna ad Alice nella Città il premio dedicato a tutti i ragazzi che hanno una storia per il cinema: il premio Istant stories Alice&Cinemotore Award verrà consegnato il 26 ottobre. Il tema di quest’anno la connessione e sconnessione.
Al via il contest per partecipare al Premio Istant stories Alice&Cinemotore Award.
Alice nella città, sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma dedicata alle giovani generazioni in collaborazione con il portale di cinema Cinemotore lancia per il secondo anno un contest alla ricerca di nuove idee che potrebbero diventare un giorno un film.
La partecipazione è gratuita ed è aperta a tutti i ragazzi dai 12 ai 19 anni di Roma e del Lazio.
Il tema di quest’anno è la connessione e disconnessione. Servirà scrivere una breve sinossi (massimo una pagina in word) di una storia che abbia alla base l’eccessiva connessione (socail media, cellulari, etc… ) o la totale mancanza di collegamento internet.
Per partecipare bisogna scrivere la propria idea in un file word entro il 30 settembre, indicando in alto nella stessa pagina word: Nome, Cognome, Email,Telefono e Data di nascita.
La pagina va mandata all’email: redazcine10@gmail.com mettendo in oggetto : Alice&Cinemotore Award.
Alice nella città e Cinemotore selezioneranno le 10 storie più interessanti tra quelle arrivate.
Gli ideatori delle stesse riceveranno l’accredito e avranno l’opportunità di partecipare a tutte le attività di Alice nella città da accreditati comprese Anteprime e Masterclass con attori anche internazionali.
Inoltre, i ragazzi autori delle 10 storie prefinaliste parteciperanno anche alle Masterclass su come si sviluppa una storia alla presenza di sceneggiatori professionisti.
Dopo le due Masterclass i 10 finalisti dovranno sviluppare la loro storia arricchendo pochi giorni prima della premiazione il loro breve soggetto.
La giuria composta dallo sceneggiatore Nicola Guaglianone e dal direttivo di Alice nella città decideranno la storia più interessante al quale verrà assegnato il 26 ottobre il premio.

 

 

FONTE CINEMOTORE

 

The Sun’s Smile

Giornate del cinema Lucano – Edizione XI

Il 23 luglio 2019 si è aperta la XI edizione delle ” Giornate del Cinema Lucano”. Dopo il grande successo dello scorso anno e tanti ospiti, (un nome fra tutti Sofia Loren), l’undicesima edizione si apre con nomi illustri del panorama dello spettacolo e del cinema italiano, Loretta Goggi.

Accolta con un caloroso applauso dal pubblico lucano, ha raccontato aneddoti e storie che  hanno caratterizzato la sua carriera.

Il 24 Luglio la Kermesse continua con numerosi ospiti.

Lo spazio giovani condotto magistralmente da Janet de Nardis, vede protagonista la giovane attrice Jenny De Nucci. La giovane racconta di come il suo sogno da bambina è diventato realtà grazie ad un provino, a cui partecipa per curiosità. Il provino poi lo ha superato e ha fatto parte della prima edizione del ” Il Collegio” un reality ambientato negli anni 60, in cui i ragazzi devono studiare  per conseguire il diploma di licenza media dell’epoca. Grazie al successo televisivo del reality, Jenny è amata dal pubblico dei teenager, in poco tempo raggiunge la celebrità anche sui social,  (1 milione di followers). Il suo sogno di attrice continua, viene scelta come protagonista per “Un passo dal cielo”5. Una ragazza dolce ed umile, alla fine della sua intervista è stata premiata da un gruppo di sue fan che, ha ringraziato con un abbraccio di gruppo che ha suscitato tanta tenerezza nel pubblico presente.

Il timone della conduzione dello show passa poi a Carolina Rey e Claudio Guerrini, veterani nella conduzione del festival, e, a rispondere alle loro domande, Roberto Cerè, il life coach piu’ ricercato e piu’ famoso al mondo. Racconta di come a volte la vita riservi delle sorprese. Muratore per 5 anni, e poi laureato a pieni voti in economia aziendale, manager di importanti aziende,  ci racconta come un sogno gli cambia la vita… gli indica la strada da intraprendere. Si licenzia ed inizia la sua carriera di Mental coach. Presenta il suo nuovo libro ” Se Vuoi puoi” e dona al pubblico qualche pillola per affrontare la vita senza complicarla ulteriormente. ” Bisogna provare perché se si aspetta che tutte le cose vadano a posto prima avremo sempre un motivo per rimandare, le cose andranno a posto solo lavorandoci su” .

La serata prosegue con il bellissimo Gabriel Garko, che racconta gli inizi della sua carriera da modello e poi la svolta con ” Le fate ignoranti”. L’attore confessa che interpretare quel ruolo offerto da Ozpetek, non è stato facile e dopo le riprese ha avuto anche delle difficoltà a ritornare alla sua vita normale…

Premiato dal patron delle ” Giornate del Cinema Lucano”, Nicola Timpone, Garko si concede  firmando autografi e regalando sorrisi agli obiettivi dei suoi fan.

Termina così la seconda serata delle ” Giornate del Cinema Lucano” in attesa della Masterclass tenuta da Kabir Bedi, e poi Antonio Cabrini, ed il simpaticissimo Paolo Ruffini.

to be continued…

 

The Sun’s Smile

Raffaela Anastasio

Capodanno a teatro

Ecco qualche suggerimento per trascorrere la Notte di San Silvestro a Teatro, 12 spettacoli scelti per Voi.

Rugantino al Sistina con Enrico Montesano


Buon anno a tutti

all’Auditorium della Conciliazione con Maurizio Battista


Cavalli di Battaglia

all’Auditorium Parco della Musica con Gigi Proietti

https://www.auditorium.com/evento/gigi_proietti-19410.html


Innamorato perso

al Palalottomatica con Enrico Brignano

http://www.vivoconcerti.com/mag/enrico-brignano-2019

Gagmen al Teatro Olimpico con
Lillo e Greg


Questi fantasmi!

al Teatro Argentina

http://www.teatrodiroma.net/doc/6215/il-31-dicembre-festeggia-insieme-a-noi

La macchina della felicità al Sala Umberto

con Flavio Insinna

Gianluca Guidi in

Aggiungi un posto a tavola al Brancaccio

Femmina al Salone Margherita

Lello Arena

in Miseria e nobiltà

al Teatro Eliseo

http://www.teatroeliseo.com/eventi/miseria-e-nobilta/

Michela Andreozzi in L´amore al tempo delle mele al Teatro Della Cometa

https://www.teatrodellacometa.it/spettacolo.php?idspettacolo=97#.XCFzBVxKjIU

Angela Finocchiaro in

Ho perso il filo

all’Ambra Jovinelli

https://www.ambrajovinelli.org/it/ho-perso-il-filo/

Buon anno a tutti.

Raffaela Anastasio

The Sun’s Smile

La notte di San Silvestro a Cinecittà World

 Il primo Dicembre si sono accese le luci di Natale a Cinecittà World.

I visitatori del Parco si ritrovano sul set di un film dove sono protagonisti della magica atmosfera Natalizia. Potranno vivere la suggestione di New York addobbata a festa senza spostarsi da Roma, con le suggestioni della Cinecittà Street che cambia faccia grazie ad addobbi, proiezioni, ghirlande ed il grande albero decorato.

Entrando nel parco gli ospiti si ritrovano sotto una nevicata virtuale interattiva hi-tech, dove oltre ai fiocchi, soffici ma asciutti, nel cielo sfrecciano slitte, renne e simpatici personaggi della tradizione natalizia e sotto un “Cielo Stellato” prodotto dalla BS Group di Boris Santarelli.

Adrenalina da salotto con I- Fly, la Montagna russa di Babbo Natale:  una volta indossati i visori in VR si vola sulla slitta di Babbo Natale per consegnare regali in tutto il mondo. Questo innovativo coaster tramite la realtà virtuale ci porta, trainati da una muta di renne, presso la Casa di Babbo Natale in Lapponia, tra le Piramidi d’Egitto, negli skyline di Tokyo e New York… facendo anche una breve incursione nello spazio.

I più piccoli potranno sedersi ad ascoltare le fiabe di Natale ai piedi di un Magico Albero Parlante. È il Magico Animalbero, una creazione della Special Effects Creatures Studios, alto quasi 5 metri che intrattiene i bambini nel grande Playground al coperto Giocarena.

Per gli appassionati dei film di Natale ecco un’altra delle novità di quest’inverno, Gocce di Cinema: le più belle scene dei film di Natale proiettate su un grande maxischermo ad acqua nella grande Piazza del Parco.

Il ricco calendario di eventi Natalizi si è acceso con il party di inaugurazione, Sabato 1 Dicembre: era presente Lorella Cuccarini, Testimonial di 30 Ore per la Vita, che ha ricevuto da Cinecittà World l’assegno con la somma raccolta durante l’evento di settembre Viva l’Italia, realizzato in collaborazione con le Forze Armate, la Polizia di Stato, la Croce Rossa Italiana, l’Ordine di Malta e la Guardia Nazionale Ambientale.  Tra gli altri erano presenti Claudio Santamaria e Francesca Barra, Anna Falchi, Micol Olivieri, Claudio Capuano, Roberta Beta, Beppe Covertini, Cosetta Turco.

 “Cinecittà World con le sue 16 attrazioni al coperto e i 7 Spettacoli al giorno è un Parco accogliente, in cui divertirsi con qualsiasi clima o temperatura, anche nei giorni più freddi o piovosi” dichiara l’Amministratore Delegato Stefano Cigarini “per questo abbiamo deciso di rimanere aperti ininterrottamente fino al 6 Gennaio”.

E per finire l’anno in bellezza Cinecittà World sta preparando, per la notte del 31 Dicembre 2018, la più grande festa di Capodanno di Roma e del Centro Italia. Dopo il grande successo dello scorso  anno, con oltre 10.000 presenze, arriva EXTRAFEST – Capodanno 2019 a Cinecittà World, una grande festa dalle 18 fino al mattino, un immenso villaggio del divertimento di oltre 30 ettari, con 30 Attrazioni, 7 Spettacoli, 3 Concerti Live5 discoteche, oltre 70 Artisti e DJ Set, e la possibilità di scegliere tra 4 diversi tipi di cenoni.

In una sola serata Cinecittà World propone i Concerti dal vivo di Irama, Il Vincitore di Amici di Maria De Filippi 2018, di Cristina D’Avena con le sue intramontabili sigle dei cartoni animati, il Gran Cenone firmato e servito da Gianfranco Vissani uno dei più grandi chef  Italiani, la sexy dinner con Rocco Siffredi e Valentina Nappi. E poi DJ Set e padiglioni House con Emanuele Inglese, Techno con Octave One Live, Dance con Gigi L’Altro, Reggaeton con Muevelo, Hip Hop con Brusco e tanti altri artisti per ballare tutta la notte!

Un Capodanno coi botti, a partire da 40 Euro e tutto in un solo biglietto!

 

 

 

,

ES – Elena Sofia Ricci dà vita all’essenza…

Domenica 25 novembre nella meravigliosa cornice di Villa Letizia, affascinante dimora storica progettata da Armando Brasini nel 1911, proprietà della famiglia Fendi Venturini, Elena Sofia Ricci  presenta ES.

L’attrice realizza un sogno durato 20 anni. Dopo svariate ricerche, ridona vita ad un’ essenza che aveva ricevuto in dono, della quale però non conosceva il mix di aromi. Per lungo tempo prova a ricreare quel profumo che l’aveva accompagnata per anni, ma con pochi risultati, fin quando l’incontro con Caterina, che lavora alla farmacia e Profumeria del Castello di Genova, fa nascere una bellissima amicizia e rinascere la fragranza tanto desiderata da Elena. Nasce così ES.

Villa Letizia in occasione di questo evento si trasforma in un posto ancora più magico, incantato. Viene allestito un percorso sensoriale, tra candele, aromi, e attori in costume che decantano le qualità del profumo. Due piccole attrici poi conducono gli ospiti, dalle streghe. Percorrendo una rampa di scale si è catapultati in un’ambientazione unica. Un laboratorio composto, da ampolle, ingredienti e libri con ricette magiche dove proprio le streghe danno vita a pozioni magiche. Nella sala grande, ad accogliere gli ospiti un trio di danzatrici in abiti dorati che, con movenze delicate interagisce con il pubblico che le osserva incantato.

Il percorso termina con un magico buffet, per tutti gli ospiti presenti, e i ringraziamenti della bellissima attrice, che realizza il suo sogno.

Tanti gli ospiti intervenuti come : Gabriele Mainetti, Cristiano Caccamo, Giuppy Izzo, Amedeo Minghi, Maria Latella, Ilaria Spada, Gianmarco Saurino, Luca e Matilde Bernabei ,Cinzia TH Torrini e Ralph Palka, Angelo Longoni ed Eleonora Ivone, Marco Pontecorvo, Lidia Vitale, Blu Yoshimi, Diana del Bufalo, Iaia Forte , Walter e Paola Mainetti, Monica Nappo, Maite Bulgari, Laura Adriani, Mariella Nava, Janet de Nardis e Mario La Torre e tanti altri …

 

Raffaela Anastasio

The Sun’s Smile

 

Mario Orfei – Fashion Show – anteprima Primavera- Estate

IL 26 novembre in una location insolita e originale, quella del cinema Quattro Fontane” a Roma, si è svolto il Fashion Show di Mario Orfei. Lo stilista ha presentato in anteprima la collezione Primavera – Estate del prossimo anno.

Mario Orfei è nato il 24 Febbraio 1977 a TIVOLI (RM), ha una predesposizione per la creativita’ gia a soli 4 anni, la nonna si accorge delle sue qualità’ e predisposizione verso l’arte, gli insegna ad usare la lavorazione a maglia e ad uncinetto, i suoi primi lavori sono braccialetti di filo e raso che metterà in vendita per gioco. Nel 1998 si Diploma in Arte Applicata – mettalli e orificeria e anche in Maestro d’ arte. Si iscrive poi all’ Accademia delle Belle Arti di Roma sezione scenografia. In quei 4 anni Mario Orfei amplia le sue conoscenze e ha sempre più desiderio di conoscenza ed esperienza nel campo artistico, non ha limiti si interessa di fotografia, regia, recitazione e costume, per mantenersi si adatta a tutti i lavori tra cinema , moda e tv .
Entra nel mondo della moda nel anno 2004 lavorando per la casa di moda stretch couture, casa di moda eclettica dove Mario Orfei si edentifica e cerca di carpire tutte le tecniche espressive. Negli anni successivi tra 2006.2012 lavora presso marchi di moda eight sin- b glam. Nel 2017 prende il premio giovane stilista emergente. Nasce nel 2016 il Marchio Mario Orfei.

I suoi capi, anche in questa nuova collezione, dedicata a tutte le donne che hanno subito violenza , vista la data dell’evento successiva al 25 Novembre, sviluppano una proposta di tessuti performanti ed una gamma di tinte uniche e preziose. Dimostra una cura estrema nel dettaglio e delle lavorazioni tradizionali. 
Ispirato nella pittura a colori, influenzato dalla sua passione per la storia dell’ arte, Mario Orfei fa sposare toni di colore caldo in contrasto con i freddi, mantenendo uno stile sempre molto raffinato.

Il Fashion Show è stato applauditissimo, coraggiosa la scelta della location che ha messo a dura prova l’equilibrio delle modelle che hanno indossando gli abiti salendo e scendendo le gradinate del cinema.

Al termine dello show lo stilista ha invitato i suoi ospiti all’Hotel Domus in via delle quattro fontane per un brindisi finale, aspettando il nuovo evento.

 

Raffaela Anastasio

The Sun’s Smile

 

,

Cinecibo – Festival del cinema gastronomico

All’interno della bellissima struttura delle Terme Lucane si è inaugurata la settima edizione di Cinecibo –  Festival del cinema gastronomico.

Una settima edizione molto speciale, organizzata da Donato Ciociola patron della manifestazione e la preziosissima collaborazione di Nicola Timpone rappresentante sul territorio della Lucana Film Commission.

Raffaela Anastasio ha dato inizio allo show con la presentazione di ” Autunno d’autore – La moda veste il Cinema”.

 Koyanco Alta moda, ha mostrato in passerella una donna forte, decisa, usando i colori ed i tessuti che ricordano la donna siciliana dell’ottocento, il bianco il rosso ed il nero e l’oro. Gli abiti mostrano trasparenze e ricami che rendono la donna ancor piu’ sensuale.

Il secondo quadro è quello di Tommaso Fierli, piu’ che uno stilista vuole definirsi un’artista, poiché i suoi abiti hanno veramente qualcosa di particolare. Abiti composti da petali di fiori e polveri ed il risultato è veramente spettacolare.

Il momento moda si conclude con Alfredo Nocera, colui che è stato l’inventore dell “Instant Fashion”. La tv gli ha dato la notorietà  (ha lavorato in tv con Raffaella Carrà, Lorella Cuccarini, Valeria Marini e tanti altri) ed il pubblico il successo. Sul palco del Cinecibo ha creato degli abiti a tema usando solo della stoffa coadiuvato da qualche spillo e qualche accessorio, e in un attimo riesce a creare l’abito di “Gilda” ( Rita Hayworth) passando per ” La dolce vita” con l’abito di Sylvia (Anita Ekberg), concludendo con ” Guardia del corpo” con l’abito di Whitney Houston. Si conclude tra gli applausi l’evento ” La moda veste il cinema”.

 

Il testimone passa al patron di Cinecibo Donato Ciociola che dà il via al meraviglioso Show cooking che ormai è un must del festival. In questa edizione troviamo in gara Pino Golia, veterano del Festival e una fantastica novità le Nonne Chef, un gruppo di nonnine che tra i fornelli si dilettano a preparare pasta fatta in casa e condimenti genuini. Lo show termina tra i profumi e qualche assaggio furtivo e tanti applausi.

 

Il momento piu’ atteso dal pubblico di Latronico è l’ arrivo di Carlo Verdone, icona del cinema italiano da 40 anni.

Accolto con un grande applauso e cori da stadio, Verdone come sempre è a disposizione del suo pubblico e si racconta.  Intervistato dalla bravissima giornalista Valentina Bisti condivide con il pubblico degli aneddoti del suo esordio e di tutta la sua carriera, molto divertenti. Uno tra tanti racconta di quando cercava un’attrice che potesse interpretare “La nonna ” di Bianco Rosso e Verdone e dice:

“Cercavo una nonna che fosse uguale alla sorella di Fabrizi, ma non riuscivo a trovarla. Insieme a Sergio Leone abbiamo fatto provini a contrabbandiere, usuraie, cravattaie, vecchie attrici del cinema muto, ma troppo vecchie e nessuna con la verve spiritosa. Poi un giorno un mio amico Saverio, che ha un bar in via dei Pettinari , mi dice : ” A Ca’ so che stai cercando una signora anziana che deve fare tua nonna – Si perché – Hai mai sentito la sora Lella che alle 12.00 parla in radio con le mogli cornute? – No – La devi sentire guarda che fa molto ridere – Ma fisicamente com è  – E’ una palla! – 

Allora curioso mi sintonizzai su questa radio, Radio Lazio, che era un’ emittente privata ed iniziai ad ascoltare questo programma che ho trovato esilarante. C’erano persone che telefonavano dalle periferie di Roma, Centocelle – Collatina – Prenestino e chiedevano a Sora Lella un consiglio e queste donne piangevano tutte perché erano state tradite, 

Sora Lella mio marito è tornato di nuovo alle 3 di notte, aveva il colletto sbavato di rossetto”

e Sora Lella – ” Sto figlio di una mignotta , gli deve da’ un carcio al culo lo devi manna’ via”

Poi dopo 45 minuti di trasmissione faceva una pausa andava al bar prendeva una bibita analcolica e poi ritornava a fare la trasmissione. 

Allora ne approfitto della pausa per parlarle e mi avvicino dicendo : “Voi siete la sora Lella?” 

” Si dimmi pure – Sora Le’ io sono un giovane attore regista, Carlo Verdone”.

e lei – “Carlo Verdone L’attore?” 

“Si”.

“Mei cojoni”.

“Sentite io vorrei chiedervi una cosa, siete in grado di fare un provino per fare il ruolo di mia nonna”.

“La nonna di Carlo Verdone? Mej cojoni”.

Cosi’ le feci fare il provino e il resto insomma lo conoscete tutti , era lei la nonna che stavo cercando e cosi’  Sora Lella è entrata a far parte di quel mondo di caratteristi che oggi è difficile trovare. “

Verdone conclude il suo intervento con un po’ di rammarico, in quanto dice che il  mondo sta evolvendo e ci sta dando tanto con le nuove tecnologie ma ci sta togliendo tanto, come le piccole botteghe, i piccoli negozietti caratteristici da cui ha attinto tanto per creare alcuni dei suoi personaggi.

Carlo Verdone saluta il suo pubblico che tanto affetto gli ha dimostrato ringraziandolo.

Si conclude con i saluti di Verdone la prima giornata del Cinecibo Festival del cinema gastronomico.

Per  oggi sabato 20 ottobre si attendono tanti ospiti come Andrea Roncato, Ricky Memphis, Giuseppe Zeno e Valeria Marini.

The Suns Smile 

Raffaela Anastasio