Notte

Il giorno tutto corre, tutto é intangibile, i respiri rincorrono il cuore, gli occhi non afferrano le immagini, tutto va.
Macchine, semafori rossi, motori accesi, traffico, scale, respiro affannato, sorrisi, computer, di nuovo scale, il cuore accelera i battiti, strette di mano, tic tac tic tac, invio, ricevi, stampa, scale, casco, moto, di corsa a casa, chiavi, ascensore, tonfo, chiavi, lancio delle scarpe e stop.
Stop!
1.30 am
il mondo per me, per ora si ferma, questo è il momento che amo di più. La quiete avvolge la città, il silenzio è rotto di tanto in tanto dalla nettezza urbana, che inizia il proprio lavoro, da un clacson impazzito e da un cane che abbaia al mondo la sua solitudine.
Morfeo può attendere.

La sedia verde sul balcone diventa il mio angolo di paradiso. Alzo le gambe al petto, le stringo forte e guardo lei. La luna questa notte è particolarmente brillante, illumina la mia penna che scivola sul foglio immacolato..
Finalmente la mia fronte si distende, le rughe si diradano, gli occhi iniziano a vedere.
L’aria frizzantina risveglia le cellule assopite e inizio un nuovo viaggio con me…..
Osservo.
Ascolto.
Sembra che l’universo di notte sia disposto a lasciarsi guardare, la sua bellezza e la sua meravigliosa perfezione mi travolgono come un’onda del mare in tempesta.
Ecco, ora i miei pensieri sono piu’ rumorosi, ora esigono di essere ascoltati, flussi di parole ed immagini fluiscono e si districano cercando il loro spazio.
Tutto inizia ad avere un senso.
La notte è così… il suo silenzio ti permette di ascoltare, di sentire il sangue fluire nel tuo corpo…
E’ furba ed è tua complice se vuoi, come degli amanti, delle idee folli, delle passioni impossibili, delle lacrime nascoste, dei mignoli che si cercano, delle gote rosse, dei respiri affannati, delle parole non dette, delle cose non fatte, delle sigarette mai spente.
Ti protegge  se lo desideri dall’abbagliante luce del giorno…
Sembrano attimi infiniti, una brezza di vento sfiora il mio viso , la luna cede  Il suo posto…
ed ecco si è fatto giorno.
Buio!
Don’t forget to smile
Raf
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *