,

Letto per voi – La Cattedrale del mare

Spagna. Principato di Catalogna, XIV secolo. Nel povero quartiere barcellonese della Ribera è in fase di costruzione la cattedrale di Santa Maria del Mar, voluta dal popolo. Arrivato nella città ancora in fasce, il piccolo Arnau resterà affascinato da quelle monumentali mura destinate ad assistere alla crescita del giovane e alle vicissitudini di una società in fermento.

Bernat Estanyol lascia frettolosamente tutto ciò che apparteneva da sempre alla sua famiglia per sfuggire alle persecuzioni del signore di Bellera, raggiungendo insieme al piccolo Arnau la città di Barcellona. Lì avrebbero ottenuto, trascorso un anno, un documento attestante la propria condizione di liberi cittadini, che li avrebbe protetti. Nonostante Barcellona fosse conosciuta nel principato come “città di liberi cittadini”, nascondeva un razzismo alimentato da una difficile convivenza tra cristiani, ebrei e musulmani e un sistema di caste che caratterizzavano la società medievale. Tutto ciò permise al giovane Arnau di entrare a far parte della comunità cittadina di lavoratori (Bastaixos) fedeli alla Vergine del Mar, scoprendo nel giovane amico Joan un fedele fratello.

La società spagnola stava crescendo molto rapidamente, ma l’organizzazione sociale, e in particolare quella contadina, non sarebbe riuscita a mantenere i ritmi di crescita per riuscire a sfamare tutta la popolazione. Le conseguenze furono le ribellioni del popolo…e poi la peste….

Il tempo passa ed il protagonista decide di lasciarsi tutto alle spalle. La sua ultima sfida sarà rappresentata dalla severa Inquisizione; anche in questo caso  Arnau  si affida alla Vergine del Mar.

Ildefonso Falcones de Sierra nato a Barcellona è uno scrittore ed avvocato spagnolo, ha pubblicato La Cattedrale del mare nel 2006. Il libro ha riscosso subito un successo strepitoso, in Italia pubblicato da Longanesi, ha vinto il prestigioso Premio Letterario Giovanni Boccaccio.

 

Leggendo La cattedrale del mare sei trascinato all’interno della narrazione, vivi in prima persona le conquiste, la sofferenza, senti sulla tua pelle la condizione di schiavitù provocata dalla nobiltà. Arnau, è un piccolo ”eroe medievale”, compie gesti di estremo coraggio nella lotta alla sopravvivenza nel rispetto della propria vita. Un Libro coinvolgente, scorrevole. Alla fine hai solo voglia di partire e visitare quei luoghi….

Io l’ho fatto ed è stato come fare un viaggio nel tempo seduta nei vicoli delle strada di Barcellona, accompagnata da Arnau.

Michy

 

 

 

,

Audizioni – Aggiungi un posto a tavola – Altri ruoli – Teatro Brancaccio

“Aggiungi un posto a tavola” – Audizione altri ruoli  –  Inviare
candidatura entro il 1 giugno

TEATRO BRANCACCIO Roma

Si cercano:

• N. 8 PERFORMER UOMINI PER ENSEMBLE, COVER E PICCOLE PARTI RECITATE

(ballerini con ottima preparazione al canto)

• N. 8 PERFORMER DONNE PER ENSEMBLE, COVER E PICCOLE PARTI RECITATE

(ballerine con ottima preparazione al canto)

periodo di lavoro

DA SETTEMBRE 2017 A FEBBRAIO 2018 CON OPZIONE PER LA STAGIONE 2018/2019

PER PARTECIPARE ALL’AUDIZIONE È OBBLIGATORIO PRENOTARSI INVIANDO UN
CURRICULUM E 2 FOTO A
castingensemble@teatrobrancaccio.it
entro e non oltre giorno 01/06/2017 SOLO GLI ARTISTI SELEZIONATI
SARANNO CONVOCATI VIA EMAIL

ALL’AUDIZIONE SARANNO RICHIESTI:
1. curriculum e due foto cartacei.
2. un brano a scelta cantato in italiano su base registrata su pen drive
3. abbigliamento che metta in evidenza le linee del corpo.
4. è richiesta la disponibilità dalle ore 9,30 alle ore 20,00 del
giorno di convocazione

RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI:

La partecipazione alle audizioni è gratuita? SI

Sono previsti rimborsi per i viaggi? NO

È possibile assistere alle audizioni senza parteciparvi? NO

È necessario avere un’età minima per partecipare all’audizione? L’ETÀ
MINIMA È 18 ANNI
(compiuti entro il 15 maggio 2017)

Foto e curriculum vitae verranno restituiti? NO

È previsto l’uso del microfono durante l’audizione? NO

È possibile cantare a cappella? SI

È possibile essere accompagnati al pianoforte dal proprio maestro per
la prova di canto? NO, È NECESSARIO PRESENTARSI CON LA PROPRIA BASE
MUSICALE

Quanto tempo si impiegherà per l’audizione? È RICHIESTA LA
DISPONIBILITÀ PER L’INTERA GIORNATA

Verrà indetto un bando d’audizione per la stessa produzione anche
altrove o in un secondo momento? NO

Come e quando sarà possibile conoscere l’esito dell’audizione? NEL
CASO DI UN CALL BACK I CANDIDATI VERRANNO AVVISATI DALLA PRODUZIONE
TRAMITE E-MAIL

 

The Sun’s Smile

Raffaela ANastasio

La Sommelier Consiglia – Piedirosè

Amici carissimi,
in questi giorni si è concluso Vitigno Italia A Napoli e sono stati selezionati e premiati alcuni vini.
Il primo classificato della categoria rosati è stato il PIEDIROSE ‘ dell’azienda IOVINE.


Quest’azienda negli ultimi anni,
ha investito molte risorse per presentare al mercato dei vini di pregio; raggiungendo degli ottimi risultati. Il capostipite della famiglia IOVINE il signor Luigi, eccezionalmente ha partecipato alla manifestazione con i figli Aniello, Giuseppe e Raffaele.

http://www.iovine.eu/
Questo magnifico rosato, è frutto di 2 giorni di macerazione dei chicchi più belli, il mosto viene leggermente pressato è raffreddato incorporando gli aromi parietali del vitigno autoctono del PIEDIROSSO.
Con questa tecnica nasce il PIEDIROSE ‘che si può abbinare a pesce crudo, crostacei, pasta e fagioli con cozze con la pasta mista (specialità napoletana)e con una buona aragosta.

Si consiglia una temperatura di 8/10c.
Buon Fine settimana a tutti

Cheers!

Antonella

 

https://www.facebook.com/vitignoitalia.napoli/