,

Terra di Siena Film Festival

Terra di Siena Film Festival

È stata presentata a Roma, nella Sala Volontè della Casa del Cinema,
la 21esima edizione del Terra di Siena International Film Festival che
si svolgerà a Siena dal 26 settembre al 1 ottobre 2017

Alla presenza della presidente Maria Pia Corbelli, del
direttore artistico Antonio Flamini e della responsabile della
comunicazione dell’Università per Stranieri di Siena Susanna Bruni, è
stato svelato il cartellone degli eventi e i 12 film in concorso, tra
i quali anche una prima mondiale.

Tutte le proiezioni si terranno al Cinema Pendola in via San Quirico a
Siena, mentre gli incontri con gli autori gli svolgeranno
all’Università per Stranieri. Alla conferenza stampa di presentazione
a Roma era presente anche Giovanna Fazzuoli curatrice della mostra e
del filmato su Chantal Akerman, grande registra e sceneggiatrice a cui
il Terra di Siena Film Festival ha deciso di rende omaggio con delle
installazioni che saranno poste nel complesso museale Santa Maria
della Scala.

A giudicare i 12 film in concorso una giuria formata da studenti delle
due Università di Siena e supervisionati dalla regista Roberta Torre
che avrà l’arduo di compito di scegliere il film vincitore a cui andrà
il premio ‘Sanese d’oro’.

Durante la 21esima edizione del Terra di Siena verranno poi
consegnati altri riconoscimenti importanti come il premio alla
carriera a Ornella Muti, il ‘Seguso Award’ all’attore Raffaele Pisu ,
un’icona a del cinema e della televisione, e poi ancora la consegna
del premio ‘Manuel De Sica’, arrivato alla terza edizione, che andrà
al musicista Mauro Pagani.

Inoltre il pomeriggio di sabato 30 settembre saranno presentati 4 cortometraggi girati dall’alba al tramonto al castello di Montenero Sabino (Rieti):”Corti al castello” da un’idea di Claudio Bucci e un progetto di Sergio Fabi, i corti ispirati al racconto ” Il Malocchio” di Anastasio Raffaela

“La Signora M”regia di Elisabetta Pellini

“Amen, non si sa mai”regia di Francesca Ceci

“Non Tutti i mali” regia di Alessandra Carrillo

“Una Volta”regia di Andrea Natale

Anche quest’anno non mancherà il Green Carpet, un tappeto verde
simbolo dell’impegno ambientalista del festival, che tutte le star
percorreranno per sottolineare l’importanza del rispetto e la tutela
dell’ambiente in cui viviamo.

Infine, da quest’anno il Terra di Siena Film Festival ha iniziato un
percorso in sinergia con l’Università per Stranieri di Siena e Civita
Opera che riguarda la promozione culturale per la città. Ricordiamo
che il festival ha ricevuto, anche quest’anno, un riconoscimento
Unesco per l’alto valore artistico e culturale.

The Sun’s Smile

Raffaela Anastasio