Audizioni – attori e attrici

Per uno spettacolo teatrale previsto al Prati di Roma da metà gennaio
a fine marzo 2018,

si cercano un attore tra i 40 ed i 50 anni
e un’attrice tra i 35 ed i 45 anni.
Si ricercano professionisti.

– Uomo tra i 40 e i 50 anni
– Donna tra i 35 e i 45 anni

Gli interessati devono possono candidarsi inviando la consueta
documentazione (foto, curriculum, dati personali) a:
teatroprati@libero.it

FONTE blastingnews.com

,

Visto per Voi – Sogno di una notte di mezza estate

Dal 9 al 28 Gennaio al Teatro Eliseo in scena ” Sogno di una notte di mezza estate” regia di Massimiliano Bruno.

La trama principale si snoda attorno alle vicende amorose di Ermia e Lisandro, e di Elena e Demetrio, le cui avventure sentimentali sono complicate dall’entrata in scena di Oberon e Titania, re e regina delle fate che, servendosi di un folletto di nome Puck, creano scompiglio ai sentimenti degli amanti.


Un vero e proprio teorema sull’amore ma anche sul nonsense della vita degli uomini che si rincorrono e che si affannano per amarsi, che si innamorano e si desiderano senza spiegazioni, che si incontrano per una serie di casualità di cui non sono padroni. Mito, fiaba e quotidianità si intersecano continuamente senza soluzione di continuità all’interno di questa originale versione del noto testo shakespeariano.

The Sun’s Smile ha avuto l’onore ed il piacere di poter chiacchierare con Massimiliano Bruno in merito a questo spettacolo:

TSS: Come mai hai scelto proprio questo testo?
Max: Perchè sono sempre stato affascinato dall’inconscio e dalle sue sfumature. Volevo divertirmi e sognare, immergendomi in un bosco circense.
TSS: Hai scelto una compagnia di persone note al mondo del cinema e della tv,Stefano Fresi, Giorgio Pasotti, Paolo Ruffini e Violante Placido,Lops come hai pensato a loro ?
MAX :Stefano Fresi e Maurizio Lops sono miei amici da sempre, sono i primi che ho chiamato, con Ruffini volevo lavorare da tempo, mi piace come artista e come persona e lo trovo perfetto in questo ruolo di Puck. Giorgio Pasotti lo apprezzo al cinema da sempre e quando si è presentata la possibilità di lavorare insieme l’ho colta al volo.Violante è il suo debutto a teatro, ho scoperto la sua grande verve e la sua dolcezza.
TSS: Ti dedichi molto ai giovani, con laboratori , corsi e contest..
MAX :Abbiamo in cantiere una nuova edizione di “Short lab” che inizierà a fine febbraio con molti monologhi e corti teatrali provenienti da tutta Italia, una grande soddisfazione per me e per questi giovani che hanno tanto da raccontare.
TSS:Nuovi progetti?
MAX: Inizierò a girare il mio nuovo film a fine maggio e sarà una commedia fantasy.
TSS: Regista teatrale , cinematografico, e scrittore….di ” Non fate come me”.
MAX: Eh si , sul libro vorrei dire che è la cosa più bella che ho scritto, ci tengo molto.
TSS: Altri desideri da realizzare?
MAX : Ora penso alla salute.
Una visione quella di Max Bruno che fin dall’apertura del sipario immerge il pubblico in un’atmosfera fantastica. Gioco di luci, fumo, e costumi supportano l’idea di una irreale realtà. Il cast di professionisti mantiene il ritmo dello spettacolo, la loro coesione, la loro energia viene trasmessa al pubblico in maniera molto forte .Uno strepitoso Stefano Fresi, nel ruolo di Bottom che dice del suo regista:

“Massimiliano sa dirigere gli attori, li guida nel suo mondo senza tralasciare alcun dettaglio. Mette tutto in discussione, compreso se stesso. E’ un grande regista”.

Poi c’è Puck “bekettiano”, come lo definisce il regista, che ha il volto di Paolo Ruffini che sorprende in questa veste.Teseo e Oberon, due personaggi completamente diversi, hanno l’anima di Giorgio Pasotti che si destreggia con disinvoltura sulle tavole di legno e gestisce meravigliosamente i veloci cambi di costume. La parte accattivante e ammaliatrice del sogno è affidata a Violante Placido e alle sue bravissime fatine. Menzione speciale per i Comici, Lops Petix Toccanelli, Ragone la fragolina in questo bosco magico. ..Un sogno quello di Max Bruno accompagnato da una colonna sonora moderna, che arriva finalmente anche ai più giovani, ed ai meno esperti…che spesso storcono il naso soltanto a sentir pronunciare il nome di William Shakespeare.
Uno spettacolo forte, in cui si ride e tanto.

Emozionanza sollucchera una performazione da battimani” cit.

 

Uno spettacolo che The Sun’s Smile consiglia di non perdere.

Dal 9 al 28 Gennaio Teatro Eliseo

Sogno di una notte di mezza estate.

Raffaela Anastasio

The Sun’s Smile