,

Visto per Voi – L’ora più buia

Dal 18 Gennaio al cinema un film da non perdere ” L’ora più buia” diretto da Joe Wright con uno strepitoso Gary Oldman.

Maggio, 1940. L’avanzata nazista in Europa occidentale sembra inarrestabile: dopo la conquista del Belgio, i tedeschi si apprestano ad invadere anche la Francia. La Gran Bretagna, ultimo baluardo di libertà, attraversa una grave crisi politica interna, poiché il Primo Darkest HourMinistro Chamberlain, incapace di gestire una situazione tanto complessa, è costretto alle dimissioni. Col nemico che avanza, minacciando anche le coste inglesi, Winston Churchill viene nominato Primo Ministro. Infischiandosene dei consigli del proprio gabinetto, Churchill procederà senza alcuna diplomazia né compromesso, affrontando con intransigenza la barbarie nazista al proprio acme.
Un film pazzesco che tiene incollati gli occhi dello spettatore allo schermo. Gary Oldman nel ruolo del protagonista, è sublime. Il lavoro effettuato sul personaggio è straordinario. Il modo di camminare,  gli atteggiamenti, il modo di parlare così sbiasciacato (visto in lingua originale sono dettagli molto ben lavorati). Da solo E’ il film, in quanto riesce a monopolizzare l’attenzione dello spettatore ad ogni inquadratura.

Oldman riesce a mettere in evidenza tutti i tratti peculiari di W. Churchill, scorbutico, a tal punto che viene spesso rimproverato da sua moglie,magistralmente interpretata da Kristin Scott Thomas, per questo lato del suo carattere per il quale gli chiede di essere più carino e far vedere anche la parte buona di lui..quella che in quanto moglie conosce bene..

“Quale me dovrei essere?”

 

e ancora eccentrico, talvolta goffo, diplomatico….dolce e romantico in ambito familiare.

Un uomo che viene richiamato a condurre una guerra per non cedere ai ricatti del regime nazista, che necessita di tutta la sua forza e di tutta la sua passione per reggere il mondo sulle proprie spalle. Un Churchill quello di Wright che a tratti regala momenti di inaspettata ilarità due in particolare a pranzo con il re, un po’ preoccupato per quanto bevesse il suo primo ministro fin dalle prime ore del mattino e chiedendo: “Ma come fa?” lui risponde: “Practice” ( allenamento) e sempre con il Re per organizzare i propri appuntamenti per ragguagliarlo sull’organizzazione politica rifiuta l’incontro il pomeriggio: ” A quell’ora faccio un piccolo riposino”… 

Un film che racconta i retroscena di alcune scelte che hanno fatto la storia, e interessante capire il momento in cui viene deciso di raccogliere più navi civili possibili per salvare gli uomini dell’esercito bloccati a Dunkirk (Nolan ne racconta il punto di vista degli uomini dalla spiaggia). Un Churchill più umano in metropolitana quando chiede supporto al popolo per capire quale sia la decisione da prendere.

Un film che fa del cinema arte.

” Coloro che non cambiano idea non cambieranno mai nulla” W. C.

dal 18 Gennaio al cinema

L’Ora più buia

Raffaela Anastasio

The Sun’s Smile 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *